Milano, migranti incatenati alla seda della Lega Nord

Stampa

Nel pomeriggio alcuni immigrati della rete Immigrati Autorganizzati in piazza 24 maggio si sono incetenati sotto la sede della Lega Nord di Milano. "Staremo qui fino a quando il questore non ci riceverà, per chiedere di fare come a Padova dando permessi per tutti i truffati della Manganelli" hanno dichiarato.

Milano, migranti incatenati alla seda della Lega Nord

Una protesta per ottenere il permesso di soggiorno da parte di un centinaio di stranieri, iniziata nel pomeriggio a Milano in piazza XXIV Maggio, si è trasformata in uno sciopero della fame. All'iniziativa prendono parte principalmente egiziani, senegalesi, pachistani e latinoamericano.

"Chiediamo al governo - ha spiegato una portavoce dei manifestanti - di rispettare la sentenza del Consiglio di Stato che prevede che sia rilasciato il permesso di soggiorno a tutti gli immigrati che avevano avuto la doppia espulsione e che avevano fatto richiesta di soggiorno con la sanatoria". L'associazione 'Immigrati autorganizzati' chiede anche "l'apertura di un tavolo di trattativa con la prefettura e con la magistrature per le truffe durante la sanatoria".

 

La protesta degli immigrati (la gallery di Repubblica.Milano)

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons