Editoriale

  • Tenere il passo, la danza prosegue
    Ancora nessun accordo: perché c'è ancora tanto da imparare da quanto succede in Sardegna. Prima l'incontro al Viminale: “è una questione di ordine pubblico, si avrà una soluzione entro 48 ore per raggiungere un euro a litro”. Missione fallita. Era giovedì. Il giorno prima a Cagliari, in regione un altro tavolo senza esito. Ieri sera il nuovo tentativo a Cagliari, in Prefettura, il ministro Centinaio lavora per fare incontrare in rappresentanza dei pastori in lotta Coldiretti, Movimento Pastori Sardi –…
in PRECARIATO SOCIALE
Corrispondenze isolane: cronache dalle prime proteste dei pastori in Sicilia

Corrispondenze isolane: cronache dalle prime proteste dei pastori in Sicilia

Le migliaia di litri di latte ovino versato a terra in Sardegna hanno scosso tutto il paese. Le immagini dei pastori esasperati che gettano via il frutto della loro fatica,…

Lotta di classe in Sardegna - prima puntata

“È stanco, mischino. Si alza alle cinque, va a mungere e poi a scuola all’istituto agrario di Elmas. Ogni giorno…

Perchè Salvini vince dove non ci sono porti da chiudere?

Era solo un'elezione regionale certo, ma alcune tendenze arrivano a compimento con il voto in Abruzzo. La Lega, come evidenziato…

CONFLITTI GLOBALI

Dure proteste antigovernative in Albania

Violenti scontri a Tirana ieri durante la partecipata manifestazione lanciata e incentivata principalmente dal partito di opposizione della destra parlamentare, il PD. Il primo ministro Edi Rama, del Partito Socialista, è accusato di corruzione e di inadeguatezza dalle forze di opposizione.

CONFLITTI GLOBALI

Condannato Cristophe, il pugile dei gilets! Domani Acte XIV, verso il grande appuntamento del 16 marzo

Christophe Dettinger, il pugile francese assurto alla ribalta per gli scontri di piazza dell'atto VIII dei gilets jaunes, è stato condannato lo scorso mercoledì a due anni e mezzo di prigione. Il "gitano di Massy" potrà ad ogni modo beneficiare della sospensione condizionale di un anno e mezzo della pena. Pena che potrà essere scontata attraverso il regime di semi-libertà, a cui si aggiungono cinquemila euro di multa e il divieto di dimora semestrale a Parigi.

CONFLITTI GLOBALI

La Procura di Cagliari chiede la sorveglianza speciale per chi ha combattuto contro l'ISIS

Dopo quella di Torino, anche la Procura di Cagliari chiede la sorveglianza speciale per chi ha combattuto l'Isis: si tratta di Luisi Caria, combattente delle Unità di protezione del popolo curde che, per la sua partecipazione alla lotta contro lo Stato Islamico, lo scorso settembre era già finito nel mirino della Procura del capoluogo sardo in una grottesca operazione con l’accusa di associazione per finalità terroristiche.

Notes

Comics

Siamo tutti Robin Hood!

Un'illustrazione di Annalisa Diani per la campagna "Siamo tutti Robin Hood" in sostegno agli accusati di associazione a delinquere con la finalità di 'occupare alloggi di edilizia residenziale pubblica nel…

Culture

Il rap, il razzismo, Sanremo e noi

Qualche mese fa il rapper nigeriano-italiano Tommy Kuti ha rilasciato, senza troppa eco mediatica, un’intervista per Noisey in cui veniva affrontato il tema del razzismo nel rap italiano. Il centro…

Calcio & Sport

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);