Perché non rimanga solo un nostro grido. Riflessioni dalla mobilitazione GKN

Stampa

Abbiamo deciso di riproporre nello spazio informativo di Blackout un approfondito reportage radio sulla lotta del collettivo di fabbrica della GKN, curato da Lukas e Sara, compagnx italianx a spasso in giro per l’Europa.

||||
|||| ||||


Interviste, audio dai cortei, canti corali… Questo reportage non vuole tanto aggiornare sugli ultimi sviluppi della lotta scaturita dal licenziamento “antisindacale” dei 442 lavoratori di Campi Bisenzio, quanto dare spazio alle questioni ampie e trasversali che si impongono sullo sfondo della vertenza sindacale. Le voci delle persone coinvolte in questa lotta si intrecciano in una preziosa riflessione collettiva sui mutamenti della condizione operaia nel mondo contemporaneo, dall’invasività con cui i ritmi produttivi (e il loro improvviso venir meno) strutturano il ritmo di vita in fabbrica all’irrisolto e conteso rapporto tra capitale, lavoro e natura, la cui attualità si impone sempre più sotto le spinte sistemiche alla transizione ecologica. Vissuti e mobilitazioni che eccedono la semplice difesa dei propri posti di lavoro.
Buon ascolto!

Da Radio Blackout

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons