Modena - Assemblea No al CPR, 13 ottobre giornata di mobilitazione regionale

Stampa

Più di cento persone da Modena e da tutta l'Emilia Romagna hanno partecipato ieri alla prima assemblea pubblica contro l'apertura del Centro di Permanenza e Rimpatrio nella città emiliana.

||||
|||| ||||

Per tutta l'assemblea interventi dei movimenti per il diritto all'abitare, di sindacati conflittuali, di collettivi universitari, di centri sociali e di associazioni di operatori sociali hanno sottolineato la necessità di impedire l'apertura di quello che è un vero e proprio lager destinato a supportare la retorica razzista e xenofoba di Matteo Salvini.

È stata lanciata per il prossimo 13 OTTOBRE una giornata di mobilitazione regionale che con volantinaggi, azioni, dibattiti, iniziative possa dare vigore su scala regionale a una campagna necessaria per costruire l'opposizione sociale ad uno dei progetti cardine del ddl sicurezza/immigrazione appena lanciato dal governo.

Nelle prossime settimane continueranno le assemblee in regione per discutere della situazione e per continuare a organizzarsi.

Per ulteriori info consultare la pagina Mai più lager né in Emilia-Romagna né altrove!

 

Per approfondire:

Mai più lager nè in Emilia-Romagna nè in altrove! Prima iniziativa pubblica a Modena

Dire NO ai nuovi lager è dire NO allo sfruttamento!

Decreto Salvini, legge contro i poveri

Il Decreto Salvini a piedi uniti sulla logistica

Ddl Immigrazione: la spettacolarizzazione del razzismo istituzionale

 

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);