CDR catalani convocano una mobilitazione contro la visita di Felipe VI a Barcellona

Stampa

I CDR (Comitati per la difesa della Repubblica catalana) hanno convocato venerdì prossimo una mobilitazione a Barcellona contro la visita di Felipe VI, che presiederà la cerimonia di premiazione della nuova edizione della Barcelona New Economy Week. Sarà presente anche il presidente del governo, Pedro Sánchez. I due visiteranno anche la start-up 3-D Factory Incubator, che festeggia il suo primo anno nella Free Trade Zone.

||||
|||| ||||

“Questo venerdì il leader del regime del 78, Felipe de Borbón, sbarca a Barcellona insieme a Pedro Sánchez. I CDR saranno in strada per ricordargli che non è il benvenuto”, avvertono attraverso Twitter, senza entrare nei dettagli della convocazione, in attesa di conoscere l’agenda specifica del monarca.

L’assenza del re nell’atto di trasferimento degli uffici giudiziari a Barcellona giorni fa, ha provocato uno scontro frontale tra il potere giudiziario e il governo di Pedro Sánchez. Il presidente della Corte suprema e del Consiglio generale del potere giudiziario (CGPJ), Carlos Lesmes, ha mostrato alla stampa il disagio di questo organo.

Successivamente, il ministro della Giustizia, Juan Carlos Campo, ha spiegato che impedire a Felipe VI di visitare Barcellona era dovuto alla coincidenza, nel tempo, della condanna al presidente catalano Quim Torra e alla sua possibile squalifica. Lo ha confermato in un’intervista a Rne, in cui ha ribadito che “non c’era motivo per la sicurezza, ma che era una questione di convivenza”.

Da lesenfantsterribles

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons