IL GOVERNO DRAGHI MINACCIA LO SGOMBERO DI UNA DELLE PIU’ GRANDI OCCUPAZIONI ROMANE

Stampa

A Roma movimenti per il diritto all’abitare in piazza, ieri, per esigere soluzioni al cronico problema della casa nella capitale. Dopo un picchetto in mattinata per difendere a Torpignattara Yoidanis da uno sfratto, nel pomeriggio si sono portati sotto la Prefettura per protestare contro i paventati sgomberi delle occupazioni abitative attive in città.

||||
|||| ||||

In particolare durante l’incontro in Prefettura sarebbe emerso che per la storica occupazione di Viale del Caravaggio,  il tempo sarebbe scaduto e che rimangono solo 15 giorni per trovare una soluzione prima di un intervento di polizia. Nello stabile occupata da più di 9 anni vivono  circa 258 persone. “Ribadiamo che senza soluzioni e case per tutte e tutti non si esce” ricordano i movimenti che danno appuntamento adesso per il 4 giugno con una assemblea cittadina proprio al Caravaggio.  Ai nostri microfoni Margherita del movimento per il diritto all’abitare di Roma. Ascolta o scarica

Da Radio Onda d'Urto

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons