Notice

There was a problem rendering your image gallery. Please make sure that the folder you are using in the Simple Image Gallery Pro plugin tags exists and contains valid image files. The plugin could not locate the folder: media/k2/galleries/4130

Modena al fianco dei NO TAV, città bloccata

Stampa
Galleria immagini

Dal presidio si sono susseguiti diversi interventi in difesa della lotta No Tav e di denuncia della violenta rappresaglia delle FdO avvenuta la notte scorsa. Ci si è poi mossi verso l'ingresso della Stazione, blindato in forza dalla Polizia, premendo per entrare. Dopo alcuni momenti di tensione, i manifestanti sono partiti in corteo con in testa lo striscione "No Tav fermarci è impossibile".

Modena al fianco dei NO TAV, città bloccata
All'appuntamento in stazione F.S. si ritrovano circa 200 persone delle varie realtà modenesi, tra cui Guernica, Libera, Rifondazione, Fiom e Cobas.

Raggiunta la rotonda  Natale Bruni, il corteo, nel frattempo ingranditosi, ha formato un blocco  stradale sedendosi sull'asfalto, in complicità con le pratiche di lotta della Valsusa. Qui è stato volantinato agli automobilisti e spiegato, attraverso interventi, l'impatto economico e ambientale del mostro Tav.

Si è quindi proseguito a bloccare la Rotonda, percorrendo la stessa ripetutamente. Il corteo ha continuato attraverso i Viali fino a Largo Garibaldi, dove si è ufficialmente sciolto, per trasformarsi in una camminata selvaggia per la via Emilia centro arrivando al Sacrario dei Caduti.

Qui si sono ricordat* i/le compagn* incarcerati per la lotta No Tav e per gli antifascisti modenesi ai domiciliari. Al grido "Liber* tutt* liber* subito" e "Giù le mani dalla Valsusa", Modena ha concluso questa straordinaria giornata di lotta, diffusa in tutto il Paese, ribadendo la solidarietà e la complicità dei compagni modenesi nei confronti del Movimento No Tav.

Redazione_Infoaut Modena
{gallery}4130{/gallery}

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons