Comunicato stampa per l'arresto di cinque studenti universitari, cittadini di Agia Paraskevi, Atene, con mandato di arresto europeo

Stampa

Comunicato stampa per l'arresto di cinque studenti universitari, cittadini di Agia Paraskevi, Atene, con mandato di arresto europeo

Riportiamo qui un comunicato firmato dall' Assemblea aperta dei cittadini di Agia Paraskevi; vicini, parenti e amici degli arrestati, sugli arresti di ieri nei confronti di 5 greci che hanno partecipato alla manifestazione No Expo il 1 maggio a Milano. Notizia di oggi è che i cinque attivisti greci, tutti residenti a Exarchia (Atene), sono stati tenuti a presentarsi davanti al giudice che li ha scarcerati con obbligo di firma ogni due giorni. Entro dieci giorni la decisione sull’estradizione o meno, mentre stasera prima assemblea di solidali per decidere come muoversi rispetto a questa nuova ondata repressiva.

Dalla mattina del 12 novembre sono in atto delle azioni repressive mai viste prima nel paese.

Nelle prime ore della mattinata, nel giorno dello sciopero generale, le forze di polizia greche hanno invaso le case di cinque studenti universitari. I cittadini, tutti abitanti in Agia Paraskevi, un sobborgo di Atene, sono stati arrestati a seguito dell'emissione di un mandato di cattura delle autorità italiane che richiedono la loro estradizione.

L'evento è incredibile prendendo in considerazione il fatto che l'unico fatto a sostegno delle accuse è il loro fermo casuale in un bar a Milano il 2 maggio, un giorno dopo le manifestazioni del primo maggio! Questa procedura penale contro studenti universitari di un altro paese UE, usando il mandato di arresto europeo, a casua della loro partecipazione alle proteste del primo maggio, è un evento senza precedenti.

Denunciare questi metodi repressivi estremi riguarda la difesa del diritto di ogni persona a partecipare a proteste e manifestazioni politiche internazionali. Questa mattina noi, cittadini attivi politicamente di questa città e quartiere, amici e parenti degli arrestati, ci siamo incontrati nei locali del comune di Agia Paraskevi domandando la fine di ogni processo e carcerazione come anche, in ogni caso, che non vengano estradati in Italia.

Assemblea aperta dei cittadini di Agia Paraskevi; vicini, parenti e amici degli arrestati.

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons