PARMA: LA LOTTA PER LA CASA RESPINGE IL REPARTO MOBILE. RINVIATO LO SFRATTO DELLA FAMIGLIA DI MARIA GRAZIE ANCHE ALLA SOSPENSIONE DECISA DALL’ONU

Stampa

Un muro popolare di decine di persone ha bloccato la Celere a Parma, impedendo così lo sfratto di Maria, gravemente malata di diabete, e della nipote di 11 anni pure lei malata.

||||
|||| ||||

Rete Diritti in Casa, Ecologia politica, collettiva transfemminista e Artlab hanno dovuto faticare non poco per fare rispettare l’istanza presentata all’Onu, che ha recentemente preso posizione contro gli sfratti senza alcuna soluzione alternativa.

Prima che il tribunale di Parma accogliesse l’istanza, con rinvio in aula a giugno e sfratto a luglio, c’è stato un lungo fronteggiamento come ci ha raccontato Filippo, compagno della Rete Diritti in Casa di Parma.
Ascolta o scarica

Da Radio Onda d'Urto

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons