Askatasuna: per noi parla la nostra storia, non le loro accuse

Stampa

Riprendiamo il comunicato del Centro Sociale Askatasuna sulle accuse di associazione a delinquere da parte del Tribunale di Torino

||||
|||| ||||

 

Apprendiamo dai giornali, prima ancora che gli avvocati possano aver accesso alle motivazioni, che il ricorso della procura di Torino è passato "parzialmente". A marzo di quest'anno sono avvenuti numerosi arresti ai danni di compagni e compagne con l'accusa, inizialmente bocciata dal gip, di associazione sovversiva. Non soddisfatti della decisione, avvenuta dopo indagini durate dal 2009 ad oggi tramite migliaia di pagine di intercettazioni, i pm hanno condotto un ricorso che ha avuto come risultato la trasformazione da associazione sovversiva ad associazione a delinquere. Prima vogliono costruire un disegno farlocco tentando il tutto e per tutto, ora provano a dipingerci come delinquenti.

Leggeremo le carte non appena possibile per poter commentare ampiamente questa ennesima carognata del Tribunale di Torino.

Quello di cui siamo sicuri è che non saranno i tribunali a riscrivere le storie delle lotte, di chi Resiste e di chi vive per costruire un futuro giusto e migliore per tuttə.

Quello che siamo, per noi parlano le nostre lotte, le persone con cui abbiamo condiviso tutti i momenti di lotta individuali e collettivi.

Parla la nostra storia non le loro accuse, l'associazione a delinquere siete voi!

Solidarietà a tutti i compagni e le compagne!

 

 

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons