Paesi Baschi: due attiviste solidali con i detenut* arrestate per ordine di Madrid

Stampa

Due compagne del Movimento per l'amnistia e contro la repressione (Movimiento pro Amnistía y contra la Represión ATA) sono state arrestate lunedì a Vizcaya per ordine dell'Audiencia Nacional.

||||
|||| ||||

Nel corso dell'operazione sono state perquisite diverse case.

ATA ha affermato che si tratta di Valentina Morisolli, che vive nel distretto di Usansolo a Galdakao, e Gaizka Astorkizaga, ex detenuta dell'ETA di Ibarrangelu.

Il Dipartimento di Sicurezza del Governo Basco ha confermato questi arresti in un'operazione effettuata su ordine dell'Audiencia Nacional e in cui l'Ertzaintza agisce come polizia giudiziaria.

Dovrebbero essere messe a disposizione della magistratura Audiencia Nacional entro le prossime ore.

Il giudice De la Mata, che ha guidato l'operazione dall'Audiencia Nacional, ha decretato la detenzione provvisoria di Valentina Morisolli e Gaizka Astorkizaga, arrestate lunedì.

Secondo l'Agenzia di stampa Europa Press Agency, De la Mata le accusa dei reati di danneggiamento o distruzione, glorificazione del terrorismo e collaborazione con un gruppo armato.

Sono accusate di azioni di sabotaggio il 10 e 12 novembre in due stazioni, Muxika e Forua, oltre ad aver fatto graffiti a sostegno del prigioniero politico basco Iñaki Bilbao 'Txikito', che sta facendo uno sciopero della fame e della comunicazione.

Il Movimento Pro-Amnistia e Anti-Repressione ha confermato che le due attiviste arrestate lunedì sono state tradotte nelle carceri di Basauri e Zaballa.


Nelle ultime ore ci sono state molte azioni e atti di solidarietà con i detenuti e le detenute.

Valentina e Fito Askatu !

LIBER* TUTT*  

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons