Nazione Mapuche: La Resistenza Mapuche Lavkenche (RML) rivendica un attacco a macchinari per la ghiaia e camion forestali a Los Álamos

Stampa

Durante la giornata di venerdì 29 aprile è stata realizzata un’azione di sabotaggio contro un’impresa di macchinari e trasporti, effettuati principalmente per l’estrazione di ghiaia, e lavori forestali nel comune di Los Álamos, che ha avuto un grande impatto per la quantità di 33 attrezzature incendiate.

||||
|||| ||||

Di seguito il comunicato dell’organizzazione Resistenza Mapuche Lavkenche RML.

La Resistenza Mapuche Lavkenche RML, dichiara:

Come Resistenza Mapuche Lavkenche (RML) rivendichiamo il sabotaggio nel settore di Los Ríos, comune di Los Álamos, nel quale sono state distrutte 33 attrezzature per la ghiaia e forestali da una colonna di 40 weichave (guerrieri) della nostra organizzazione.

Con questa azione rivendichiamo i nostri prigionieri politici mapuche sequestrati nelle diverse carceri installate nel Wallmapu.

Le ragioni di questa azione rispondono al danno che l’impresa Tramsa, diretta da Juan Ramírez, ha effettuato nel fiume Trongol le cui acque sono state trattate per anni dai suoi macchinari capitalisti, distruggendo la flora e la fauna di questa zona di Nahuelbuta compromettendo irreversibilmente la vita mapuche e del povero popolo contadino cileno che abitano lì.

Attaccare questo campo di lavoro ha significato attaccare la Forestal Arauco del gruppo Angelini, la cui impresa risponde a questa catena estrattivista. La Tramsa ha sempre risposto agli interessi di questa impresa forestale, facendo per anni strade per i suoi lavori distruggendo la nostra natura mapu. Ha seccato gli affluenti dei fiumi, cambiando l’alveo delle loro acque uccidendo con questo l’itrovil mongen mapuche e la vita dei popoli che dipendono dal fiume Trongol.

Al governo winka (bianco, non mapuche) di Boric chiariamo che lo sviluppo capitalista non è compatibile con la vita mapuche. Che le imprese forestali hanno una data di termine nel Wallmapu, perché continueremo ad espellerle. Che i fiumi sono liberi, come lo siamo noi mapuche.

Salutiamo le diverse organizzazioni sorelle mapuche, i Lov e le comunità in Resistenza che abbracciano il weichan (lotta) e le invitiamo ad abbracciare l’unità in base al yamuwun (rispetto per le persone) e kelluwun (collaborazione) mapuche, intendendo le nostre differenze ma essendo capaci di decidere legami e principi che ci permettano di avanzare nel recupero del territorio e nella ricostruzione nazionale mapuche.

Chiediamo al governo l’immediato trasferimento di Esteban Carrera e Yerko Maril nel carcere di Lebu.

Il ritiro delle denuncie nelle cause mapuche e la libertà di tutti i prigionieri politici mapuche.

Chiediamo la nullità, un processo giusto e la libertà dei PPM (Prigionieri Politici Mapuche) di Elicura.

Sosteniamo le comunità mapuche in Resistenza del Golfo di Arauco nella loro lotta contro il parco eolico che l’impresa Forestal Arauco vuole installare nel loro territorio.

IL WALLMAPU AVANZA VERSO LA LIBERAZIONE

Resistenza Mapuche Lavkenche (RML)

Lavkenmapu-Nahuelbuta
Franja Lavkenche
29 aprile 2022.

Da Aukin.info

1 maggio 2022

Resumen Latinoamericano

Da Comitato Carlos Fonseca

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons