La CIRA afferma di aver attaccato un elicottero della polizia britannica a Fermanagh

Stampa

Usando una parola in codice riconosciuta dai servizi di sicurezza britannici, la Continuity IRA ha fatto sapere di aver sparato almeno nove colpi da un fucile semiautomatico contro l’elicottero della PSNI a Wattlebridge, vicino al confine col freestate nelle aree tra Fermanagh e di Cavan.

||||
|||| ||||

Ieri sera la polizia nordirlandese ha negato le ipotesi secondo cui un velivolo sarebbe stato costretto a intraprendere un’azione evasiva, ma ha aggiunto che “se ci fosse del vero nelle affermazioni” le operazioni dei repubblicani dovevano essere condannate. Gli osservatori pensano che la CIRA – che negli ultimi anni è stata l’autore di gravi attacchi al confine di Fermanagh – abbia tentato di attirare gli agenti nell’area con un falso allarme bomba. Considerata la minaccia, a seguito di una bomba in un attacco simile nel 2019, l’elicottero della  PSNI è stato inviato. L’organizzazione, che sostiene di aver recentemente acquisito armi da un ex deposito di armi del Provos, ha dichiarato in un comunicato di rivendicare la responsabilità “di un attacco a un elicottero della PSNI intorno alle 11 di giovedì”.

“Un falso dispositivo era stato posizionato per attirare la PSNI nell’area in un attacco pianificato con armi da fuoco, un elicottero che volava basso per ispezionare l’area è stato colpito. Il pilota ha effettuato una manovra di emergenza e se n’è andato… Nove colpi sono stati sparati all’elicottero da un fucile semiautomatico ad alta potenza all’incrocio di Drumcrin Road, a Wattlebridge.”

La CIRA ha inoltre minacciato ulteriori attacchi in futuro nella zona di confine. Nell’agosto 2019, la formazione repubblicana ha rivendicato un attacco alla PSNI e agli ufficiali dell’esercito britannico sempre nella stessa zona vicino a Wattlebridge Road. Molto critica la deputata dello Sinn Féin, Michelle Gildernew, che ha detto:  “è stato un futile e patetico attacco da parte di questo gruppo alla nostra comunità”. Di altro avviso il sovrintendente Alywin Barton, comandante del distretto di Fermanagh e Omagh della polizia, che ha dichiarato: “posso confermare che nessun velivolo della polizia, schierato nell’area, è stato tenuto a intraprendere azioni evasive e che, ad oggi, non abbiamo ricevuto segnalazioni di colpi uditi o sparati nell’area. . Posso anche confermare che nessun velivolo della polizia ha subito danni. Se c’è del vero in questa affermazione, i criminali dietro di essa non hanno mostrato altro che uno sconsiderato disprezzo per la comunità di Fermanagh. Condanno inequivocabilmente le azioni di coloro che tentano di danneggiare le nostre comunità con le loro azioni e rivendicazioni criminali e cercano di interrompere le attività di polizia e la vita quotidiana dei cittadini rispettosi della legge. Abbiamo lavorato a stretto contatto con la comunità locale durante le nostre indagini e le nostre indagini continueranno”.

Da lesenfantsterribles

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons