Forze israeliane attaccano lavoratori palestinesi vicino a Jenin

Stampa

Jenin – WAFA. Domenica, le forze d’occupazione israeliane hanno attaccato decine di lavoratori palestinesi vicino al Muro dell’Apartheid, al di fuori delle cittadine di Anin, Rummana e Zububa, ad ovest di Jenin, nel nord della Cisgiordania, mentre questi ultimi si stavano dirigendo verso i loro luoghi di lavoro all’interno di Israele, secondo quanto affermato da fonti di sicurezza palestinesi.

||||
|||| ||||

Secondo quanto riferito, i soldati hanno inseguito i lavoratori e li hanno attaccati usando gas lacrimogeni, asfissiandoli.

Solitamente, i lavoratori palestinesi nella Cisgiordania occupata scelgono percorsi alternativi per evitare il sovraffollamento ai principali posti di blocco israeliani nel loro quotidiano viaggio verso i loro luoghi di lavoro all’interno di Israele, e vengono spesso attaccati dai soldati israeliani ogni volta che cercano di attraversare il Muro dell’Apartheid israeliano.

Nel frattempo, nel distretto di Betlemme, a sud della Cisgiordania, un giovane palestinese è stato ferito con un colpo d’arma da fuoco sparato da soldati israeliani durante scontri nella cittadina di al-Khader.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons