Boba libero subito!

Stampa

Ieri, 15 luglio, il tribunale di Torino ha emesso la sentenza del processo di primo grado per l’incendio divampato, l’11 febbraio 2019, all’interno delle recinzioni del carcere delle Vallette di Torino, durante un presidio in solidarietà con gli arrestati per lo sgombero dell’Asilo Occupato. Marco, per tutte e tutti la Boba, è stato condannato a 4 anni di reclusione. Una condanna vergognosa, contro chi lotta da anni contro il sistema repressivo carcerario e il modello di società che ne permette l’esistenza. La procura di Torino, nella persona della PM con l'elmetto Pedrotta, come al solito si prodiga in richieste di pene assurde quando si tratta di reati che hanno a che fare con i conflitti sociali. L'uso politico di misure cautelari e pene esemplari nei confronti di chi lotta nella città di Torino ormai viene fatto alla luce del sole.

||||
|||| ||||

Solidarietà a la Boba. Marco libero subito!

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons