Per una critica della città globalizzata: l'ebook del convegno

Stampa

In occasione di "Périphérique! Festival su metropoli, periferie, conflitti" pubblichiamo qui l'ebook contenente materiali preparatori ed atti del convegno "Per una critica della città globalizzata", tenutosi al Laboratorio Crash di Bologna lo scorso 30 e 31 maggio e scaricabile qui. E' parte di un percorso di riflessione e dibattito sulle grandi trasformazioni metropolitane contemporanee iniziato con un seminario nel 2017 dal quale era scaturito l'ebook "Città, Spazi Abbandonati ed Autogestione". Buona lettura.

||||
|||| ||||

 

 

INDICE


INTRODUZIONE (Laboratorio Crash – Bologna) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 3


PARTE 1 – MATERIALI PREPARATORI DEL CONVEGNO
Un ebook come strumento e come percorso (Felice Mometti) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag.6
Per una messa a critica della "politica della partecipazione" (Emanuele Frixa) . . . . . . . . . . ...... . .Pag.9
Lo sviluppo ingestibile delle metropoli attuali (Agostino Petrillo) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ....... . .Pag.12
La politica neoliberale dell’abbandono urbano e la resistenza come incontro (Ugo Rossi) . . ........ .Pag.18
Inventare il passato, estrarre bellezza. Per una critica all'estetica dell'urbano (Giovanni Semi)  . . .Pag.24
Diritto alla città, lavoro ambulante, repressione. Note di discussione (Gennaro Avallone) ........ . . .Pag.27


PARTE 2 – MATERIALI DEL CONVEGNO


2.1 - SGUARDI DI LOTTA DALLE CITTÀ
Quartieri, periferie, spazi abbandonati: da materiali di scarto della città globalizzata a luoghi di riterritorializzazione e rivolta (CPO Rialzo – Cosenza) .  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag.33

Milano è la città che funziona (Compagn@ Milanesi) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag.38
Lotta alla cementificazione a Modena (S.A. Guernica – Modena) . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . .Pag.42
Roma, conflitti latenti nella città anulare (Progetto Degage – Roma) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Pag.45
Dal tessuto urbano torinese al territorio borderscape valsusino (CSOA Askatasuna – Torino) . . . . . . . . . . . Pag.48


2.2 - PUNTI DI VISTA SULL’URBANO CONTEMPORANEO
Territori subalterni, città globalizzate e autonomie. Per una critica partigiana dello spazio capitalistico (Emilio Quadrelli)  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . Pag.54
Una metropoli urbana e sociale (Felice Mometti). . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  Pag.75
Otto tesi sulla turistificazione (Infoaut Bologna) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . .  .Pag.79

 

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);