Blitz fascista contro la casa della Casa Internazionale delle donne di Roma

Stampa

Alcuni militanti di estrema destra hanno raggiunto ieri la struttura di via Lungara per appendere uno striscione contro la legge per l’interruzione volontaria della gravidanza : “194 strage di stato” firmato Forza Nuova.

||||
|||| ||||

Con quest’azione intimidatoria, i fascisti non ci hanno girato tanto attorno. Loro le lotte decennali delle donne che hanno conquistato il diritto all’aborto legalizzato, le vogliono cancellare. Come dichiarato da Non una di Meno Roma “questo ulteriore atto ostile si inscrive nella scia delle provocazioni che si ripetono ormai da mesi e che fanno delle donne, le loro vite e la loro libertà un obiettivo da colpire”.

Gli attacchi nei confronti di Non una di Meno e delle lotte delle donne stanno diventando una specialità dei fascisti nostrani. Un segnale che testimonia più delle loro paure che della loro aggressività: a quarant’anni dalla 194 la maternità deve restare una scelta e le donne di chi vorrebbe decidere per loro, dei fascisti, degli uomini fascisti di ogni sorta, sceglierebbero volentieri di farne a meno.

 

 

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);