InfoAut
Immagine di copertina per il post

Città, spazi abbandonati, autogestione: call 4 contributions!

||||

 

Martedì 3 ottobre 2017 @ via Zamboni 38, Università di Bologna

Conferenza promossa dal Laboratorio Crash!:

Città, spazi abbandonati, autogestione: call 4 contributions!

Durante gli ultimi anni Bologna ha visto susseguirsi numerose occupazioni a fine abitativo o per attività sociali e culturali, così come innumerevoli sgomberi attuati nel più generale silenzio delle istituzioni. Questa serie di eventi ha portato in luce una mappa nascosta di luoghi abbandonati e lasciati alla polvere; diverse idee di città che si sono contrapposte; si sono determinate relazioni inedite tra centri e periferie. Dopo il nostro sgombero abbiamo scritto che abbiamo sempre vissuto «l’autogestione non come un fine ma come un progetto più ampio di cosa vuol dire abitare un territorio», e con questa iniziativa vogliamo produrre un momento di confronto a partire da questi temi.

Intendiamo dunque da un lato analizzare una serie di fenomeni urbani che stanno attraversando il divenire città metropolitana di Bologna, ma che riteniamo abbiano portata più generale: la gentrificazione di sempre più aree; la musealizzazione del centro per una crescita economica della città legata solo al turismo; l’espulsione dal centro storico di sempre più ampie fasce sociali anche attraverso gli effetti di nuove piattaforme come AirBnb; la retorica della “rigenerazione” e della “smart city” per coprire politiche con effetti spesso deleteri per le fasce sociali più deboli. Dall’altro lato ci interessa sviluppare un dibattito politico per un’altra idea di città, la città dei luoghi abbandonati e dei nuovi confini urbani, la città migrante e impoverita, la città lavoratrice, precaria e dei fuori sede.

Lanciamo dunque una call 4 contributions rivolta a chiunque abbia voglia e interesse a confrontarsi su questi temi. L’invito è a inviare a conferenzacrash@gmail.com entro e non oltre il 27 settembre un breve abstract (max 250 parole) dove proporre un contributo alla discussione da esporre all’interno di una delle due sessioni attorno alle quali si articolerà il programma della conferenza.

La partecipazione è libera e l’iniziativa sarà autofinanziata attraverso il pranzo e l’aperitivo di chiusura. È inoltre prevista la pubblicazione degli atti della conferenza tramite un ebook prodotto dal portale www.infoaut.org o attraverso altri strumenti in corso di valutazione.

Per ulteriori informazioni e per chi avesse bisogno di ospitalità per la notte del 2 o del 3 contattateci alla mail conferenzacrash@gmail.com.

 

 

Programma

h. 11 – Prima sessione: Governance e produzione capitalista dell’urbano

Questa sessione prende in esame i dispositivi, i processi economici o di governance e le retoriche mediali, che stanno trasformando le città dal punto di vista del governo dei territori. Si invita dunque l’invio di contributi che analizzino politiche urbanistiche, forme di controllo, dinamiche legate al platform capitalism e strategie di estrazione di valore dalle metropoli, muovendosi attorno (o anche oltre) alle seguenti parole chiave:

#gentrification   #paradigmi securitari   #musealizzazione   #marketing urbano   #turistificatione   #AirBnb   #grandi opere urbane   #speculazione edilizia   #rendita    #nuovi confini urbani   #smart city   #rigenerazione urbana #logistica metropolitana   #segregazione spaziale   #pianificazione neoliberale   #austerità urbana

Apertura dei lavori: Laboratorio Crash!

Interventi:

Conclusioni: Alvise Sbraccia (UniBo)

 

h. 13 – Pranzo

 

h. 15 – Seconda sessione: Conflitti urbani e diritto alla città

Questa sessione intende analizzare le molteplici forme politiche e sociali che si muovono nelle città contemporanee, negli interstizi underground così come nell’esplicita contesa dello spazio pubblico, costruendo quotidianamente piani alternativi o antagonisti alle attuali configurazioni urbane. Si invita dunque l’invio di contributi che descrivano, analizzino o interpretino l’ampia fenomenologia qui tratteggiata dal punto di vista sia empirico che teorico, muovendosi attorno (o anche oltre) alle seguenti parole chiave:

#occupazioni   #autogestione   #diritto alla città   #nuovi soggetti urbani   #resistenze   #periferie   #street art   #movimenti sociali   #idea di città   #queering the city   #globale/locale   #diritto all’abitare   #altra architettura   #arti urbane   #città migrante   #altre spazialità

 

Apertura dei lavori: Agostino Petrillo (UniMi)

Interventi:

Conclusioni: Felice Mometti (ricercatore) 

 

h. 19 – Aperitivo di autofinanziamento @ Nautilus autogestito (via San Giacomo 11)

 

Ti è piaciuto questo articolo? Infoaut è un network indipendente che si basa sul lavoro volontario e militante di molte persone. Puoi darci una mano diffondendo i nostri articoli, approfondimenti e reportage ad un pubblico il più vasto possibile e supportarci iscrivendoti al nostro canale telegram, o seguendo le nostre pagine social di facebook, instagram e youtube.

pubblicato il in Culturedi redazioneTag correlati:

centri socialiconferenza

Articoli correlati

Immagine di copertina per il post
Culture

I fumetti di Mao

Chi è che mette sotto accusa i fumetti occidentali (indipendentemente dalla ideologia specifica che veicolano)? Di solito è l’intellettuale di tradizione umanistica che vi vede un depauperamento di quelle possibilità educative che dovrebbero essere realizzate dai libri, dalla scuola, dal teatro.

Immagine di copertina per il post
Culture

Per tutto il periodo natalizio, fino al 3 gennaio, Torino spiegherà ai suoi cittadini cos’è l’apartheid israeliano

Grandi schermi luminosi posti alle fermate dell’autobus mostreranno un messaggio chiaro e semplice sul sistema di oppressione messo in atto da Israele nei confronti dei palestinesi.

Immagine di copertina per il post
Culture

La vignetta di Martino Taurino – A Guera…

Tutte le guerre sono combattute per denaro.
(Socrate)

Immagine di copertina per il post
Culture

Quarticciolo: Insieme tutto è possibile!

Regala un abbonamento sospeso alla Palestra Popolare Quarticciolo

Immagine di copertina per il post
Culture

Geopolitica della qualificazione del Marocco

Dopo aver sconfitto il Portogallo il Marocco è alle semifinali contro la Francia. Un match estremamente simbolico esattamente quanto quelli che l’hanno preceduto. Le ripetute vittorie hanno generato festeggiamenti in ogni angolo del continente africano e anche in molte periferie d’Europa.

Immagine di copertina per il post
Culture

Juventopoli e dinastia Agnelli: lo specchio del capitalismo italiota

E’ una banalità confortante e molto spesso falsa quella che afferma che “il pallone è lo specchio del paese”. E però quanto sta succedendo in casa Juve, al di là della telenovela familiare, è indicativo dell’identità del capitalismo italiano (e probabilmente non solo).

Immagine di copertina per il post
Culture

La resistenza del popolo valsusino

E sono i volti, scolpiti nella pietra delle montagne della Valsusa e allo stesso tempo dolci, di Nicoletta, Marisa e Paolo, mentre parlano nelle assemblee o discutono con gli “occupanti” oppure scrivono slogan con le bombolette spray sulle barriere del cantiere in Clarea, a rivelarci ancora quanta forza e quanta determinazione ci siano dietro a questa lotta.

Immagine di copertina per il post
Culture

Mondiale, Olimpiadi, Tour de France… L’overdose delle competizioni climaticide

Sci nel deserto, stadi monouso… La Coppa del Mondo in Qatar non è l’unico grande evento sportivo a distruggere l’ambiente. Si preparano nuove bombe climatiche.

Immagine di copertina per il post
Culture

Palestina: dovrei credere nella violenza?

Con il 2022 destinato a essere “l’anno più mortale” per i palestinesi in Cisgiordania, Mohammed El-Kurd rifiuta di essere costretto a giustificare il diritto del suo popolo di resistere all’occupazione israeliana, in particolare a coloro che approvano la violenza perpetrata su di esso.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

YPG dichiara la risoluzione finale della Conferenza sulla resistenza di Kobanê

Si è chiusa la conferenza delle YPG sulla resistenza di Kobanê Forze militari affiliate al Comando delle YPG di Kobanê, hanno organizzato un una conferenza sulla resistenza nella regione di Kobanê svoltasi con lo slogan “Organizziamoci sulla base della resistenza di Kobanê e guidiamo la costruzione di una Siria democratica.” 215 delegati hanno partecipato alla […]

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Contrasto, a Catania un nuovo centro sociale

Stamani il collettivo Aleph ha infatti occupato i locali della scuola Capponi nel quartiere Picanello insieme a tanti studenti, giovani e precari che dalle lotte studentesche a quelle contro il muos hanno animato Catania in quest’ultimo anno di mobilitazioni e “contrasti”. “Contrasto” come quello che viviamo giorno dopo giorno quando non accettiamo che le logiche del […]

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Catania: sgomberato il CSO ExCollegio

Erano le 5.30 quando un ingente schieramento di forze dell’ordine ha fatto irruzione nei vecchi locali dell’istituto d’arte, da più di quattro anni lasciati all’abbandono dalle istituzioni e da quasi un mese restituiti alla città dall’occupazione che avevamo seguito su queste pagine. In ventitre giorni di attività erano già stati messi in piedi iniziative e […]

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Il terreno che ci piace (su sgombero centri sociali a Torino)

Un patrimonio che i lungimiranti consiglieri valutano attorno ai 13 milioni di euro, la quale dicono, una volta incassata, dovrebbe risollevare il welfare della città…(sic.!) Tralasciando gli ovvi commenti sull’inconsistenza di questa proposta, si scopre che la mozione è a firma di Marrone e Sbriglio. L’alleanza fascistoide/ex socialista fa così capolino, portandosi con se, tra […]

Immagine di copertina per il post
Culture

Parte una nuova campagna per la ricostruzione del csoa Cartella

Siamo, da sempre, consapevoli che a Reggio sia possibile difendere i “beni comuni” e gli spazi sociali, a condizione di praticare insieme una politica di fruibilità collettiva e comune degli spazi pubblici. La convinzione che sia indispensabile difendere insieme i “beni comuni” diventa sempre più vera e urgente anche a fronte di tutte le aggressioni […]

Immagine di copertina per il post
Culture

Voleva chiudere i centri sociali, finisce nel Pantano

Già, stiamo parlando di un carabiniere. Filippo Ascierto, ex deputato di An poi Pdl. Per sedici anni carabiniere prestato al Parlamento. Secondo la procura di Padova, però, èmolto vicino agli adoratori del “dio Palanca”, in pessima compagnia di imprenditori e pubblici funzionari e ufficiali. L’ipotesi di reato è associazione a delinquere finalizzata a numerosi reati […]

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

La cuoca e Lenin

di Franco Piperno Alcune delle idee-forza del movimento M5S hanno ascendenze lontane. Si avverte, per chi eserciti l’arte della memoria, l’eco della parole d’ordine comuni ai movimenti degli anni 70. Il reddito di cittadinanza; la democrazia diretta; l’esercizio spesso inconsapevole di una certa potenza destituente; il rifiuto del lavoro salariato perché aliena e l’attrazione per […]

Immagine di copertina per il post
Culture

Una nuova gradita Anomalia a Palermo

Presto i lavori nel quartiere e le attività sociali partiranno a pieno regime, il portato di conflitto e lotte invece continuerà ad attraversare la città come ha sempre fatto in questi tre anni a partire da via Archirafi.   A seguire il documento di lancio dell’occupazione: Una nuova Anomalia a Palermo 19 Dicembre 2012, un’ […]

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Una nuova gradita Anomalia a Palermo

Presto i lavori nel quartiere e le attività sociali partiranno a pieno regime, il portato di conflitto e lotte invece continuerà ad attraversare la città come ha sempre fatto in questi tre anni a partire da via Archirafi.   A seguire il documento di lancio dell’occupazione: Una nuova Anomalia a Palermo 19 Dicembre 2012, un’ […]