Nazione Mapuche: Soggetti armati bruciano macchinari e feriscono un lavoratore a Traiguén e Vilcún

Stampa

A solo poche ore dal cambio di governo, degli uomini incappucciati hanno effettuato un attacco armato e incendiario che ha colpito un’impresa di pietrisco situata al secondo chilometro della strada Pircunche, nella località di Cajón, comune di Vilcún, nella Regione dell’Araucanía.

||||
|||| ||||

Verso le ore 7.00 un numero imprecisato di uomini ha fatto irruzione nella tenuta, con i volti coperti e portando armi di grosso calibro, secondo la versione data dal custode del luogo.

Successivamente hanno sparato in aria e hanno bruciato dei macchinari e dei veicoli usando un liquido accelerante.

Un carro cisterna, un camion tramoggia, un rullo, una scavatrice, un camioncino, un generatore elettrico, due container utilizzati come magazzini e un’officina sono stati distrutti dal fuoco.

HQD6VF7L4FEAZKE6PAITK2JGDY

Dopo l’attacco incendiario del quale non c’è rivendicazione, il gruppo della resistenza si è dato alla fuga in una direzione sconosciuta.

Il comandante del Corpo dei Pompieri di Temuco, Claudio Fuentes, ha spiegato che “le prime unità che sono giunte nel luogo, hanno constatato il fuoco in tre camion, una scavatrice, un magazzino e un veicolo più piccolo che si trovavano nel luogo”.

Il CAM ha rivendicato un altro attacco

Nel frattempo, in un altro attentato avvenuto passate le ore 8.00, nella tenuta Antofagasta, comune di Traiguén, un gruppo della resistenza mapuche ha incendiato un camion forestale, uno skidder e hanno abbandonato uno striscione con parole che alludevano alla causa mapuche.

Sul luogo è accorso il personale del 3° Commissariato Controllo Ordine Pubblico dei Carabinieri di Malleco.

Il prefetto dei Carabinieri di Malleco, colonnello Cristian Mancilla, ha dichiarato che “un gruppo imprecisato di soggetti incappucciati tutti con armi da fuoco, sono entrati in questo campo di lavoro forestale, hanno intimidito un conducente di uno skidder che stava lavorando nel luogo, lo hanno obbligato a scendere e dopo hanno incendiato il veicolo. Subito dopo si sono spostati a 500 metri da questo macchinario, hanno proceduto ad intimidire anche il conducente di un camion che successivamente è stato bruciato”.

La polizia ha aggiunto che “fatta un’ispezione visiva sul luogo dei fatti, si è riuscita a stabilire la presenza di uno striscione con scritte che alludevano alla causa mapuche”.

Nelle reti sociali è stata diffusa anche un’informazione del Coordinamento Arauco Malleco che dava i dettagli dell’attacco, chiedendo la libertà dei comuneri prigionieri e dicendo che “così il CAM riceve il nuovo governo”.

AHJZLX7E6RCHTFH3ZSHD44S4TY

CAM

ORT MANGIL WENU

Sono stati distrutti 2 camion carichi di tronchi più uno skider di proprietà dell’impresa forestale Arauco nella tenuta Antofagasta, lungo la strada tra Lumaco e Traiguén.

Sono stati lasciati degli striscioni che alludono alla rivendicazione territoriale.

Liberta per Luis Vasquez Tramolao e Daniel Canio!

Toño Marchant vivi nel weichan!

Così il CAM riceve il nuovo governo, sabotando il grande capitale e i suoi servitori indigeni che sono compromessi con gli interessi delle imprese forestali.

11 marzo 2022

Resumen Latinoamericano

Da Comitato Carlos Fonseca

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons