Martire tedesca morta in Kurdistan

Stampa

HPG Press Center ha rilasciato una dichiarazione scritta e ha detto che la guerriglia nata in Germania è stata martirizzata in un attacco aereo contro le zone di difesa di Medya il 7 aprile.

||||
|||| ||||

 

La dichiarazione diceva quanto segue:

"La guerra di resistenza in tutto il Kurdistan continua con grande eroismo, lavoro e sacrificio. Questa resistenza alla libertà che continua sotto la guida del PKK ha risuonato in tutto il mondo, mentre le lotte dei nostri e nostre eroici e eroiche martiri che basano la loro vita sul sacrificio per costruire una vita libera passano alla storia come leggende.
Molti dei nostri compagni e compagne che combattono contro l'esercito fascista-colonialista turco in Kurdistan hanno mostrato molti atti di eroismo in questa resistenza e hanno tenuto fuori i fascisti turchi. Una delle nostre eroine è la combattente internazionalista Sara Dorsin (Sarah Handelmann).

 La compagna Sara è stata martirizzata in un attacco aereo dallo stato turco invasore contro le zone di difesa di Medya il 7 aprile 2019".

I dati identificativi dei guerriglieri sono stati elencati come segue:

Nome in codice: Sara Dorsin

Nome: Sarah Handelmann

Luogo di nascita: Germania

Data e luogo del martirio: 7 aprile 2019 / Medya Zone di Difesa

UN ATTIVA COMANDANTE DELLA GUERRIGLIA

La dichiarazione includeva informazioni sulla vita della guerriglia nella lotta e sottolineava che Handelmann era una comandante attiva della guerriglia.

HPG ha detto:
"La compagna Sara è nata in Germania nel 1985.

La compagna Sara fu coinvolta in diverse organizzazioni socialiste sin da giovane, e rimase molto colpita dalla lotta per la libertà curda.

Venne a vedere le politiche di annientamento imposte ai curdi come se fossero fatte al suo stesso popolo e decise quindi di appoggiare l'unione democratica del popolo contro la modernità capitalista che sfrutta le persone. Credeva che una società politico-morale fosse possibile solo attraverso questo. Come risultato della sua ricerca, la compagna Sara è venuta sulle montagne del Kurdistan nel 2017 per unirsi al movimento del PKK che si è formato intorno all'ideologia di vita libera del leader Apo, è diventata in seguito una guerrigliera nelle vaste montagne del Kurdistan e si è adattata rapidamente alla vita di montagna. Ha quindi potuto apprendere meglio l'ideologia della leader Apo di donne libere. La compagna Sara ha preso il suo posto nelle unità femminili libere della YJA Star, e in breve tempo ha creato forti legami con i compagni e le compagne intorno a lei. Divenne ben presto una compagna amata.

La compagna Sara si sviluppò rapidamente, anche nell'ala militare, divenne presto una nuova guerriglia dell'era moderna, e servì come comandante di unità nella guerriglia.

Svolse i suoi doveri senza difetti ed era una guida per le sue compagne e i suoi compagni.

Per tutta la sua vita nella guerriglia, ha condotto la sua lotta armata con il suo amore per la libertà ed è stata una guerrigliera attiva che ha svolto il suo ruolo nel Kurdistan Freedom STruggle fino al momento in cui è stata martirizzata.

I compagni Andrea Wolf (Ronahi), Uta Schneiderbanger (Nudem), Jacob Riemer (Shiyar) e gli innumerevoli compagni che si sono uniti alla nostra lotta sono diventati simboli di questa ricerca della libertà. Molti compagni europei e tedeschi sono ancora nelle nostre file.

La compagna Sara è stata una parte importante di questa marcia verso la libertà.

Ricordiamo tutti i nostri martiri internazionalisti che hanno combattuto nelle file della lotta per la libertà dei popoli oppressi come il più grande segno dell'unità dei popoli nella persona di Sara Dorsin, e promettiamo che porteremo la bandiera della libertà che i nostri martiri ci hanno dato fino alla vittoria.

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);