Dal barrio di New York solidarietá all'Egitto

Stampa

 

(traduzione a cura di Nodo SolidaleNodo Solidale)

 

Ai cari fratelli e sorelle, agli abitanti dell’Egitto, a tutti coloro che risiedono dentro e fuori dall’Egitto, compresi i migranti espulsi dal paese, e ai residenti che hanno resistito e abbattuto la dittatura.

Abbiamo appreso della fine della dittatura, finanziata e sostenuta dagli stessi poteri economici del sistema capitalista che opprime anche noi.Ricevete il nostro saluto e abbraccio da New York. Siamo il Movimento per la Giustizia a El Barrio, un’organizzazione di migranti di El Barrio (New York City) che lotta per la dignità umana, e contro lo smembrarsi della comunità che il capitalismo provoca. Come in Egitto la nostra comunità si trova a dover affrontare il business internazionale e il malgoverno, essendone costantemente minacciata. Lottiamo per la liberazione di ogni gruppo stigmatizzato; siano essi migranti/e, neri/e, donne, lesbiche, gay, trans gender, e tutti i dannati nel mondo.

Come gruppo composto in prevalenza da migranti messicani, siamo aderenti alla Otra Campaña – un movimento nazionale messicano il cui obiettivo è quello di unificare le battaglie, dal basso e da sinistra.

Questo movimento iniziò con i nostri fratelli e sorelle zapatist* del chiapas, Messico. Insieme a loro camminiamo per cambiare il mondo dal basso.

Il movimento per la giustizia a El Barrio saluta la vostra lotta di ribellione contro il governo egiziano: l’avete ritenuto responsabile
dell’oppressione e della repressione subite dalle genti dell’Egitto e, nonostante i maggiori poteri mondiali militari e politici che appoggiavano il dittatore, avete saputo sconfiggerlo. Ammiriamo il fatto che ci siate riusciti in maniera indipendente e dal basso, fuori dai meccanismi della classe politica dirigente e dei partiti politici.

L’Egitto è un importante corridoio economico e militare. Condividiamo la vostra battaglia: la maggio parte di noi viene dal Messico, che allo stesso modo è un importante corridoio economico e militare. Sappiamo anche che il maggior alleato della dittatura in Egitto era il malgoverno che apprime anche noi qui negli Stati Uniti.

Nella vostra battaglia degna per l’umanità siete riusciti a sconfiggere il governo che vi opprimeva, e nel farlo avete contrastato il capitalismo globale della globalizzazione neoliberista.

Come Movimento per la Giustizia a El Barrio crediamo che la storia debba essere scritta dal basso, e con questa convinzione agiamo. I malgoverni non sempre possono contenere la forza di un popolo che ha voglia di essere libero; un popolo di uomini, donne, anzian* e bambin* che reclamano libertà, giustizia e democrazia. Voi avete dimostrato che questo è possibile.

Il Movimento per la Giustizia a El Barrio denuncia come i mezzi di comunicazione raccontino sempre la storia dei potenti, come lo hanno fatto durante le settimane in cui il popolo ha resistito, e come continuino a farlo ora dopo la caduta della dittatura. Ora che il popolo ha dimostrato che non c’è pace senza giustizia i media continuano a raccontare la storia dei potenti e della vittoria che vorrebbero, a beneficio delle grandi compagnie. Ora ci dicono che un popolo senza leader non sa quello che vuole, ma voi avete dimostrato che questo non è vero. Ora ci dicono che il popolo ha bisogno di politici imposti che lo guidino, altrimenti diventa selvaggio. Ma avete dimostrato chi sono davvero i selvaggi. Denunciamo i media mainstream e le multinazionali che hanno impedito e ostacolato il diritto della comunità a comunicare ed esprimere sé stessa. Il popolo dell’Egitto è un chiaro esempio di come il sistema capitalista minacci di soffocare qualsiasi gruppo che lotti per il proprio diritto di essere libero e di governarsi autonomamente.

Siete un esempio per la semplice e umile comunità di El Barrio a New York. In questa città questa settimana celebriamo il vostro grande trionfo, la vittoria di tutti voi – gli eroi e le eroine, e i martiri del degno popolo d’Egitto. Abbiamo osservato un momento di silenzio per le oltre 300 vite strappate nel corso della vostra rivoluzione.

 

Da New York vi sosteniamo. E’ un onore per noi sapere che abbiamo compagni e compagne come voi.

La vostra lotta è la nostra.

 

Con stima e solidarietà, il Movimento per la Giustizia a El Barrio

Dal barrio di New York solidarietá all'Egitto

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons