Solidarietà agli antifascisti arrestati a Formigine (MO)

Stampa

La digos ha dato l'ordine di caricare il contropresidio degli antifascisti accorsi per contestare chi stava allestendo la solita pagliacciata demagogica contro profughi e migranti e, durante il contatto, sono stati fermati due compagni.

Venerdì 12 dicembre sono stati arrestati due compagni anarchici di Cremona a Formigine, in provincia di Modena, durante una manifestazione contro un presidio razzista e xenofobo di Forza Nuova.

Attraversiamo una fase nazionale ed internazionale dove il nazionalismo e la reazione vengono usati per depotenziare le lotte degli oppressi e delle classi subalterne scatenando una infame guerra fra poveri e dove la borghesia, quando non bastano più gli strumenti legali a lei disponibili, utilizza lo squadrismo nero per cercare di fermare la ricomposizione e le rivendicazioni di classe.

Non ci stupiamo dunque che, anche in un paese provinciale quale Formigine, si carichino degli antifascisti per difendere e tutelare la presenza di quattro ratti di fogna!

Solo la mobilitazione continua e quotidiana nei nostri territori potrà costruire quell'accumulo di forze atto a spazzare via questo sistema marcio basato sullo sfruttamento dell'uomo sull'uomo e i suoi infami servi in camicia nera!

Alla lotta! Fino alla vittoria!

Esprimiamo solidarietà ai compagni anarchici arrestati e speriamo di rivederli presto liberi!

Aro e Vivi liberi! Liberi Subito!

 

Le compagne ed i compagni del CSA Dordoni

 

 

 

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons