Solidarietà a Taksim: ogni sgombero sarà una barricata

Stampa

Esprimiamo la nostra completa e incondizionata solidarietà ai compagni bolognesi che dall'alba di questa mattina resistono coraggiosamente allo sgombero a cui è sottoposto lo studentato Taksim.

La resistenza che ancora, a distanza di ore, si protrae dentro e davanti lo studentato non ci sorprende, è il chiaro segno che sempre con più determinazione ci si ribella alle politiche di repressione e austerity messe in campo da tutti I governi che si sono susseguiti e acuitesi nell'attacco sistematico di Renzi alle categorie sociali meno agiate, di cui piano casa e decreto Poletti sono diretta espressione.

Viviamo un contesto in cui il problema dell'emergenza abitativa viene trattato sempre più come questione di ordine pubblico, il diritto alla casa e ad una vita dignitosa completamente oscurato in nome degli interessi di politici e speculatori.

Come studenti e precari sperimentiamo quotidianamente le nefandezze dell'univeristà azienda: saperi mercificati, assenza di servizi e di contribuiti allo studio; allo stesso tempo per permetterci di pagare tasse sempre più elevate siamo assorbiti nei ritmi di sfruttamento che il mercato del lavoro riserva alle giovani generazioni.

l'esperienza degli studentati occupati, dimostra che dappertutto questo modello di gestione delle università viene fortemente osteggiato,che sempre più persone si organizzano e lottano in tutti I territori per riappropriarsi di ciò che glispetta;e della polizia che sgombera, lo gridiamo a gran voce, NON ABBIAMO PAURA! resistiamo insieme ai compagni su quel tetto, come resistiamo ogni giorno nelle strade della nostra città.

Stai sereno Renzi, che non ti lasceremo governare tranquillo, la lotta non si sgombera!

 

DEGAGE-SAPIENZA CLANDESTINA-GODOT

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons