Manifestazione per il diritto alla casa. L'adesione del SICOBAS - Provincia Bologna

Stampa

Il SI Cobas aderisce alla manifestazione da voi promossa oggi, sabato 20 dicembre alle ore 17 a Bologna, in sostegno all’occupazione della struttura abitativa di via Fioravanti.

Di fronte all’attacco che la borghesia attraverso il governo Renzi porta avanti nei confronti dei proletari e dei settori meno abbienti, occupare le case è una necessità e una politica di difesa delle condizioni che sempre peggiorano dei lavoratori. I lavoratori debbono lottare non solo negli ambiti lavorativi ma per una difesa del salario indiretto che sempre di piu è inadeguato rispetto all’aumento delle tariffe legate ai trasporti, agli affitti ecc.

Se si ha un salario, sempre più questo non basta a pagare le spese che aumentano e l’affitto di una casa ormai è superiore in ogni città alla metà del proprio stipendio; se si perde il posto di lavoro non ci sono le minime condizioni per sopravvivere. Oggi come nel 1887 nell’anno in cui scriveva il comunista Engels nella prefazione al libro “la questione delle abitazioni” diventa fondamentale lottare per i lavoratori per  difendere le proprie condizioni di vita, per una lotta che non può essere impostata nei limiti imposti dal sistema, ma per una soluzione rivoluzionaria di abbattimento del sistema capitalistico.

Sciveva Engels 130 anni fa: “ Quel che oggi s’intende  per crisi degli alloggi non è che un particolare acutizzarsi delle già cattive condizioni abitative dei lavoratori , provocato dall’improvviso afflusso demografico verso le grandi città: un enorme aumento dei canoni d’affitto, un ancor più pronunciato pigiarsi di inquilini in ogni singolo caseggiato e per taluni l’impossibilità di trovare un alloggio qualsiasi. E questa penuria di abitazioni fa parlare tanto di sé per la sola ragione che non è limitata alla classe operaia, ma colpisce altresì la piccola borghesia. La scarsezza di alloggi di cui soffrono i lavoratori e una parte dei piccolo borghesi delle nostre città moderne è uno degli inconvenienti minori, secondari, che derivano dall’odierno modo di produzione capitalistico.... la rivoluzione sociale intende eliminare eliminando il sistema capitalistico di produzione.”

La lotta per le occupazioni delle case, si interseca con la lotta per difendere le proprie condizioni di lavoro in una prospettiva di abbattimento di questo sistema. La lotta dei facchini a Bologna viene rafforzata dalla lotta per le occupazioni delle case; gli stessi facchini che lottano nei magazzini sono una parte di questo movimento e la loro presenza come forza organizzata del SI cobas alla manifestazione non ha solo un significato legato alla solidarietà, ma è parte attiva ad una lotta contro lo sfruttamento e all’unità di quei soggetti che hanno tutto da guadagnare nella lotta unitaria contro la borghesia e questo modo di produzione della società capitalista.

Scendiamo in piazza per l’unità di lotta con gli occupanti della struttura abitativa di via Fioravani.

S.I.Cobas provinciale di Bologna

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons