Da Torino al fianco dei compagni e delle compagne di Palermo

Stampa

Da Torino al fianco dei compagni e delle compagne di Palermo

L'accusa contestata ai/alle compagni/e è quella di associazione a delinquere: ancora una volta assistiamo al tentativo di ricondurre forzatamente la ricchezza e l'incompatibilità delle lotte di questi anni all'interno di aridi teoremi giudiziari che hanno il solo scopo di criminalizzare e declassare a semplice "delinquenza" la generosità e il protagonismo di quanti ogni giorno si attivano e lottano sui propri territori.

Come compagni e compagne di Torino esprimiamo la massima solidarietà e complicità ai nostri compagn* di Palermo, consapevoli che mai gli spauracchi confezionati nelle carte di qualche magistrato faranno arretrare di un solo passo chi in questi anni si è sempre schierato in prima fila nelle lotte contro la distruzione di scuole e università, contro la devastazione e la speculazione dei territori e contro vecchi e nuovi fascismi, rivendicando a gran voce un'esistenza dignitosa per tutti e tutte.

Da Torino a Palermo, le lotte non si arrestano!

Network Antagonista Torinese (Csoa Askatasuna, Csa Murazzi, Coll. Universitario Autonomo, Koll. Studenti Autorganizzati)

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);