"Ci vediamo l'undici" assemblea della Bologna meticcia e antagonista verso Torino

Stampa



“Ci vediamo l'undici luglio!” è la promessa del movimento che rimbalza da una città all'altra rivolta ai signori dell'Unione Europea che proprio l'undici luglio saranno a Torino per discutere di disoccupazione giovanile. Riteniamo questo incontro una grave provocazione contro chi subisce gli effetti devastanti delle misure di austerità e della crisi capitalista, e contro chi da mesi si è sollevato e si è messo in cammino per costruire la sola grande opera di cui la nostra società ha davvero bisogno: “casa, reddito, dignità”.


Anche la Bologna meticcia e antagonista vuole mantenere la promessa e sullo slogan “ci vediamo l'undici” rilancia l'appello dei movimenti contro l'austerità e del sindacalismo conflittuale a mobilitarsi durante l'ultima settimana di giugno e a convergere sul 26 giugno per sollevare anche nei territori il rifiuto e l'ostilità alle politiche che il governo Renzi sta applicando contro la società producendo ancora sofferenza e dolore sociale. Per noi sarà una nuova settimana di iniziativa collettiva dove la lotta per il diritto all'abitare, le facoltà e le scuole ribelli, i precari e le precarie in movimento, le esperienze di resistenza dei picchetti, e le differenti vertenze e istanze del conflitto sociale cittadino possono stringersi insieme al cordone della prima fila delle lotte sociali.


Discutiamo insieme delle prossime iniziative di lotta e organizziamo la partenza per Torino... c'è bisogno di alzare il volume del conflitto sociale anche in questa città, e la Bologna meticcia e antagonista darà il suo contributo!

"Ci vediamo l'undici" assemblea della Bologna meticcia e antagonista verso Torino

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);