Giovane torinese minacciato di essere investito per una maglietta antifa

Stampa

Riceviamo e pubblichiamo questa segnalazione di Diego, ragazzo torinese, che ieri ha vissuto una spiacevole situazione perchè indossava una maglietta antifa. Il clima di leggittimazione dei fascisti e dei razzisti che si respira nel nostro paese sta facendo ringalluzzire quei poco numerosi e vigliacchi nostalgici del regime che sempre più spesso si permettono atteggiamenti del genere. Tenere al sicuro le strade che viviamo è necessario per evitare che situazioni di questo tipo si possano ripresentare.

||||
|||| ||||

"Ciao sono un ragazzo di Torino! Volevo chiedere se potevate diffondere un fatto che mi è accaduto ieri sera. Ero da solo in bici in via Milano poco prima del comune di Torino, mi stavo dirigendo verso piazza castello, quando una macchina che arrivava da destra ha accelerato all'improvviso tagliandomi la strada e ha inchiodato a due centimetri da me. A quel punto ho perso l'equilibrio e ho rischiato di andare contro la macchina. Nel frattempo la ragazza alla guida senza neanche guardarmi in faccia e in modo strafottente dice "scusa non l'ho fatto apposta". Io un po' confuso sia dal tono delle sue parole e sia dal fatto che avevo appena rischiato di finire sotto ad una macchina sono rimasto impietrito. Tutto mi è più chiaro quando riparte sgommando e urlandomi dal finestrino "anti-fascista di merda muori!". Non volendo perdere neanche 2 minuti della mia vita a discutere con una ignorante ho lasciato perdere, l'unica mia "colpa" è aver indossato una maglietta anti-fascista."

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);