Stampa questa pagina

Dialoghi sulla Pandemia

22 Giugno 2021 | in SEMINARI.

Segnaliamo e salutiamo la recente uscita per i tipi di Red Star Press - Hellnation Libri di questo testo che raccoglie le elaborazioni collettive della Rete di Ecologia Politica: un auspicio per nuove critiche radicali al sistema che domina questo pianeta, e per nuovi spiragli di conflitto

||||
|||| ||||

***

La crisi pandemica non è stata casuale, è stata, al contrario, provocata da un sistema predatorio che sta prosciugando, distruggendo e alterando la vita e le relazioni tra esseri viventi. L’aria che respiriamo è contaminata da elementi dannosi per la salute prodotti dalle industrie, dai trasporti, dalle combustioni e anche dagli allevamenti intensivi. Proprio questi ultimi sembrano tra i maggiori veicoli dei virus. Allo stesso modo lo stare a casa non ha significato e non significa per tuttə la stessa cosa. La reazione a catena delle crisi dentro le crisi non si ferma, ogni livello coinvolge l’altro.

Il capitalismo basa il proprio funzionamento sul modello colonialista perpetuato da corporation che si impossessano delle risorse dei territori, specialmente dei paesi resi più poveri. Chi investe sull’agroindustria, sulle monocolture e sull’allevamento intensivo tenta di costruire un nuovo monopolio alimentare, aumentando a dismisura la pressione sulla biosfera e contribuendo in modo sostanziale ai salti di specie dei virus, alla diffusione di agenti patogeni, all’aumento incontrollato delle malattie, alla scomparsa di interi ecosistemi.

Questo volume raccoglie una serie di riflessioni sulla pandemia, la cura, il corpo, la giustizia climatica, la crisi ecologica. Gli strumenti dell’ecologia politica sono stati ciò di cui ci siamo volutə dotare per analizzare meglio il processo in corso e capire come confrontarci con il presente, provando a costruire un dialogo aperto tra saperi differenti e pratiche di lotta. 

ECOLOGIA POLITICA NETWORK: È una rete di compagnə, uno spazio di discussione e dibattito sulla questione ecologica e sulle alternative al capitalismo, un insieme di realtà che ha cercato di costruire un dialogo proficuo con i movimenti globali per la giustizia climatica e con le esperienze di lotta nate dai conflitti ambientali. Dal confronto su queste questioni e dalla loro contaminazione con altre tematiche come quelle femministe e transfemministe, sono nati, disseminati in tutta Italia, laboratori e collettivi di Ecologia Politica, dentro cui si è costruito un dialogo aperto – tuttora in aggiornamento – che è partito dall’analisi dei casi in cui la violenza della crisi ecologica è più evidente.

Ciò a cui ambisce la rete è di dotarsi di strumenti nuovi, immaginare pratiche e percorsi autonomi di liberazione, per rappresentare una voce collettiva e radicale sulla questione ecologica e sociale, ragionare sul modo in cui si coniugano il sapere critico e le pratiche quotidiane di lotta, di agitazione e di movimento.

Potrebbe interessarti