Stampa questa pagina

ROMA: STUDENTI E STUDENTESSE IN PIAZZA CONTRO IL GOVERNO DRAGHI. TENSIONE CON LA POLIZIA AL MIUR

18 Dicembre 2021 | in SAPERI.

Video

“Dalle scuole alle strade, è tempo di riscatto” questo lo slogan con il quale sono scesi in corteo questa mattina studenti e studentesse delle scuole di Roma, già da diversi giorni impegnati in numerose occupazioni di licei e istituti tecnici e professionali. Tensioni con la polizia dietro il Miur, verso l’ora di pranzo la polizia ha bloccato gli studenti in corteo con spintoni e manganelli.

||||
|||| ||||

Il resoconto di Simone, studente romano di OSA. Ascolta o Scarica.

Nel mirino ci sono il Pnrr, che all’edilizia scolastica e alla messa in sicurezza degli edifici ha destinato solo le briciole di fronte al “moltiplicarsi di crolli, infiltrazioni e malfunzionamenti. Studiare in luoghi sicuri e accoglienti è per noi una condizione fondamentale  – scrivono gli studenti – Il peggioramento delle condizioni degli edifici e la mancanza di sicurezza nelle scuole non possono essere superati né con una Dad escludente e alienante, né con la folle scelta di scaglionare gli orari di ingresso e uscita rendendo una corsa ad ostacoli le nostre giornate. Vogliamo un piano straordinario di intervento sull’edilizia scolastica che sia discusso con chi la scuola la vive”.

Alla berlina anche il modello scolastico che le riforme approvate in questi anni hanno implementato nella gestione delle scuole. “Hanno trasformato la scuola in un luogo sempre più inospitale”, in cui, spiegano, “l’insegnamento si sta piegando sempre più su un modello aziendalista e manageriale nel quale non ci riconosciamo e che pure ci viene chiesto di accettare”.

Dalla manifestazione Azad, studente del liceo Plauto Ascolta o scarica

Da Radio Onda d'Urto

Potrebbe interessarti