Dalle scuole alle università al Sud ci si riprendono gli spazi!

Stampa

A Palermo le studentesse e gli studenti da qualche settimana si sono ripresi un’aula all’interno dell’ex facoltà di Lettere. I motivi e le rivendicazioni sono molti: dalla rottura di una quotidianità fatta di normalizzazione a seguito della pandemia, la ripresa di spazi di incontro e socialità, la necessità di confrontarsi e di rompere la solitudine.

||||
|||| ||||

Con Tiziana abbiamo toccato i vari temi che intercorrono tra questa iniziativa e le più recenti mobilitazioni dei giovani che coinvolgono studenti e studentesse delle superiori ma che hanno molti punti in comune.

In provincia di Cosenza un istituto superiore è stato occupato da moltissimi studenti e studentesse a partire da un motivo ben preciso, ossia denunciare e protestare contro un docente responsabile di molestie sessuali nei confronti di alcune studentesse. Ne abbiamo parlato con Fausto che, molto chiaramente, delinea le contraddizioni che si riproducono all’interno dell’istituzione scolastica, il ruolo dei presidi in una scuola sempre più azienda, la ripresa degli spazi come volontà di incidere all’interno di decisioni che nel mondo della formazione concepiscono i giovani come prodotti di un sistema economico-politico.

Da Radio Blackout

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons