Bologna, riaperta l’aula Regeni: cariche dentro Scienze politiche

Stampa

Bologna, riaperta l’aula Regeni: cariche dentro Scienze politiche

Cariche all’interno della facoltà di Scienze politiche, in strada Maggiore 45, dove stamattina alcuni studenti sono rientrati nell’aula studio intitolata a Giulio Regeni (dopo che lo spazio era stato chiuso dall’Università nel giro di pochi giorni). L’Assemblea di Scienze politiche racconta su Facebook: “Un grande numero di Digos e Polizia è appena arrivato nella facoltà per cacciare gli studenti che questa mattina erano entrati nell’aula studio Giulio Regeni per attaccare le foto di Giulio”. Ci sono state “cariche selvagge all’interno della facoltà con decine di celerini e agenti della Digos. Studenti manganellati e trascinati fuori dall’aula studio”. L’Assemblea, che su Facebook pubblica anche foto e un video di quanto accaduto, riferisce di una “selvaggia carica” da “polizia cilena”, che ha “manganellato gli studenti con inaudita violenza”.

Nell’azione della polizia sarebbe rimasto coinvolto anche uno gruppo di ragazzi che stava partecipando ai festeggiamenti per una laurea. Uno di loro ha inviato a Zic un audioaudio in cui racconta a caldo quanto accaduto: “Hanno cominciato a picchiare tutti, completamente a caso”.

 

 

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons