Inizia lo sciopero a oltranza dei ferrovieri in Francia

Stampa
Video

L’adesione superiore al 70% tra macchinisti e scambisti ha completamente paralizzato il traffico. È l’inizio di tre mesi annunciati di servizio non garantiti per la lotta contro la riforma del sistema ferroviario francese SNCF.

||||
|||| ||||

La CGT insieme ad altre sigle sindacali ha convocato uno sciopero bianco che si stima paralizzerà il traffico nazionale, mentre il sindacato Sud ha deposto il preavviso di uno sciopero a oltranza illimitato. Cortei e scioperi in molte città ai quali si sono uniti pressoché ovunque gli studenti universitari in mobilitazione contro il nuovo sistema di selezione nelle facoltà. Si registrano blocchi in nove università del paese.

A Parigi diverse decine di migliaia di manifestanti sono partiti dalla Gare de l’Est. Quasi subito si sono registrati scontri con la polizia ai quali sono seguiti quattro arresti. I tentativi da parte della direzione della SNCF di depotenziare lo sciopero pagando lauti bonus ai crumiri sono falliti, aumentando la contrario la rabbia tra gli scioperanti.

La giornata di oggi rappresenta un’importante conferma dopo lo sciopero del 22 marzo e una prova generale di continuità per una serie di mobilitazioni sociali che stanno costruendo l’opposizione all’offensiva neoliberale di Macron tesa a ridurre l’accesso allo stato sociale e a disarticolare le garanzie del pubblico impiego

 

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);