InfoAut
Immagine di copertina per il post

8 marzo: Sciopero Globale Transfemminista, le voci dalle piazze

||||

Riprendiamo di seguito le voci raccolte dalle piazze transnazionali dell’8 marzo da Radio Onda d’Urto e Radio Blackout.

 

BRESCIA 

17.30 – Molto partecipato il presidio in Piazzetta Bella Italia tanto che ormai l’iniziativa si è spostata nell’antistante Piazza della Loggia. Diversi gli interventi che si stanno susseguendo in attesa della partenza del corteo alle 18.30 Il collegamento dal presidio con Michele della nostra redazione Ascolta o scarica

{mp3remote}https://www.radiondadurto.org/wp-content/uploads/2022/03/michele-coll-presidio-17.30.mp3{/mp3remote}

Di seguito anche alcuni degli interventi e interviste dal presidio:

Qui le interviste Ascolta o scarica

{mp3remote}https://www.radiondadurto.org/wp-content/uploads/2022/03/rec0308-185757.mp3{/mp3remote}

Chiara Rossini di Narrazioni Differenti Ascolta o scarica

{mp3remote}https://www.radiondadurto.org/wp-content/uploads/2022/03/chiara-rossini.mp3{/mp3remote}

Angelica Martin di Colazione da Tiffany Ascolta o scarica

{mp3remote}https://www.radiondadurto.org/wp-content/uploads/2022/03/angelica-Martin.mp3{/mp3remote}

Pamela Marelli di NUDM Brescia Ascolta o scarica

{mp3remote}https://www.radiondadurto.org/wp-content/uploads/2022/03/pamela-marelli.mp3{/mp3remote}

18.45 – Diverse centinaia i e le partecipanti al corteo che sta prendendo vita da Piazza Rovetta dopo alcuni flash mob in Piazza Loggia.  Il collegamento dalla partenza del corteo con Michele della nostra redazione e con Pamela di NUDM Brescia Ascolta o scarica

{mp3remote}https://www.radiondadurto.org/wp-content/uploads/2022/03/michele-e-pamela-dal-corteo.mp3{/mp3remote}

19.20 – Il corteo si sta muovendo per le vie del centro storico di Brescia tra interventi e slogan. Il racconto di Michele della nostra redazione Ascolta o scarica

{mp3remote}https://www.radiondadurto.org/wp-content/uploads/2022/03/rec0308-192510.mp3{/mp3remote}

ROMA – In migliaia stanno partecipando al corteo partito alle ore 17 da Piazza della Repubblica. Con noi dalla Capitale, Ambra di NUDM Roma Ascolta o scarica

{mp3remote}https://www.radiondadurto.org/wp-content/uploads/2022/03/ambra-nudm-corteo-da-roma.mp3{/mp3remote}

Progetto senza titolo 3

BOLOGNA – Oltre 10mila al corteo sotto le Due Torri. Nel corso della giornata si sono svolte diverse iniziative. Ce le racconta Alina di NUDM Bologna in collegamento dal corteo Ascolta o scarica

{mp3remote}https://www.radiondadurto.org/wp-content/uploads/2022/03/rec0308-190521.mp3{/mp3remote}

FIRENZE – In mattinata occupato e poco dopo sgomberato da Polizia e Digos uno spazio femminista e transfemminista. Il racconto di Botta Ascolta o scarica

{mp3remote}https://www.radiondadurto.org/wp-content/uploads/2022/03/Botta-da-Firenze.mp3{/mp3remote}

La diretta di Blackout da Firenze:

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/firenze.mp3{/mp3remote}

Torino: le testimonianze dalla piazza della città piemontese a cura di Radio Blackout.

Dal presidio mattutino delle lavoratrici delle pulizie dell’Agenzia delle Entrate, Torino:

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/lavoratricitorino.mp3{/mp3remote}

Dal presidio al Tribunale, Torino:

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/tribunale.mp3{/mp3remote}

275498302 4256660154436347 337992652639896130 n

Dalle Marche:

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/marche.mp3{/mp3remote}

Da Pozzuoli:

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/pozzuoli.mp3{/mp3remote}

Da Genova:

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/milano.mp3{/mp3remote}

Da Pisa:

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/pisa.mp3{/mp3remote}

Dalla Consultoria di Catania:

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/PTT-20220308-WA0019.mp3{/mp3remote}

Dalla Consultoria di Cosenza:

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/PTT-20220308-WA0001.mp3{/mp3remote}

8 copia

Alcuni approfondimenti:

Approfondimento su IVG, pagina social che raccoglie le testimonianze di interruzioni volontarie di gravidanze:

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/ivg.mp3{/mp3remote}

Approfondimento PrEP:

{mp3remote}https://radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/Prep-1.m4a{/mp3remote}

Alcune corrispondenze internazionali:

Da Zurigo:

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/zurigo.mp3{/mp3remote}

Da Parigi:

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/Assemble%CC%81e-Montreuil-mp3.mp3{/mp3remote}

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/CLAQpresentazione.mp3{/mp3remote}

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/CLAQ-e-Gilets-Jaunes.mp3{/mp3remote}

Da Marsiglia:

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/AUD-20220307-WA0030.mp3{/mp3remote}

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/AUD-20220307-WA0031.mp3{/mp3remote}

{mp3remote}https://cdn.radioblackout.org/wp-content/uploads/2022/03/AUD-20220307-WA0018.mp3{/mp3remote}

274288242 5208735542478541 2814004523145461617 n 768x292

8 marzo, giornata internazionale di lotta delle donne – ma non solo – contro il patriarcato, il machismo, la violenza di genere ed il capitalismo. Anche questo 8 marzo è sciopero globale transfemminista di Non Una Di Meno che nel suo comunicato stampa ricorda “Lo sciopero femminista e transfemminista è la nostra risposta alla produzione e riproduzione di un sistema basato sulla violenza strutturale, di cui le guerre sono una delle espressioni più organizzate e intense. Per questo l’8 marzo quest’anno lo sciopero femminista e transfemminista sarà anche uno sciopero contro la guerra e contro il riarmo!”

Partiamo dai numeri: nel quadriennio 2018-2021 si registra un calo dei femminicidi, ma un aumento dei cosiddetti reati-spia: stalking, maltrattamenti e violenze sessuali. A dirlo la Direzione centrale della Polizia criminale. I femminicidi nel 2021 sono stati 119, con una flessione del 16% rispetto al 2018, quando erano stati 141, ma una tendenza in crescita rispetto al 2020 (117) e 2019 (109). Rispetto al 2018, crescono stalking (+18%), maltrattamenti contro familiari e conviventi (+30%) e violenza (2%).

Secondo il 73esimo dossier Caritas, diffuso oggi, “gli studi sull’impatto pandemico nella popolazione mondiale ci dicono che sono le donne a subire le peggiori conseguenze sociali ed economiche. Eppure il genere femminile è stato in prima linea contro la pandemia: in Europa il 76% del personale dei servizi sanitari e sociali e l’86% del personale che presta assistenza sono donne. Con la pandemia però sono cresciuti gender gap, carichi di lavoro, compreso quello di cura casalingo e non retribuito, oltre alla violenza domestica”.

In questo clima, e con una guerra arrivata ormai al 13 giorno, oggi sono una quarantina le città italiane mobilitate. A Roma e anche a Milano, in attesa dei cortei del pomeriggio, stamattina sono scese in piazza le realtà studentesche. Anche a Brescia mobilitazione già da questa mattina, con un volantinaggio all’Iveco e poi due azioni fuori da Giornale di Brescia e Bresciaoggi. Nel pomeriggio invece dalle ore 16 presidio con voci e musica in piazzetta Bell’Italia, mentre dalle 18.30 partirà un corteo, nonostante il divieto delle autorità all’uso della piazza.

Una trasmissione della nostra redazione dedica alle mobilitazioni di Milano e Brescia inizia con tre voci dal Latino America: Bolivia, Argentina e Messico Ascolta o scarica

{mp3remote}https://www.radiondadurto.org/wp-content/uploads/2022/03/Non-una-di-Meno.mp3{/mp3remote}

Dalla Russia. Ascolta o Scarica.

{mp3remote}https://www.radiondadurto.org/wp-content/uploads/2022/03/Raffaella-Chiodo-donne-russia-1.mp3{/mp3remote}

 

Ti è piaciuto questo articolo? Infoaut è un network indipendente che si basa sul lavoro volontario e militante di molte persone. Puoi darci una mano diffondendo i nostri articoli, approfondimenti e reportage ad un pubblico il più vasto possibile e supportarci iscrivendoti al nostro canale telegram, o seguendo le nostre pagine social di facebook, instagram e youtube.

pubblicato il in Intersezionalitàdi redazioneTag correlati:

8 marzoNON UNA DI MENO

Articoli correlati

Immagine di copertina per il post
Intersezionalità

Bergamo: Pride si schiera per la Palestina, il Comune revoca il patrocinio

La decisione di ritirare il patrocinio è scaturita in seguito ad un post pubblicato sui social del Bergamo Pride, che ha preso pubblicamente posizione a sostegno del popolo palestinese e contro il genocidio in atto.

Immagine di copertina per il post
Intersezionalità

Piemonte. La crociata del centrodestra contro l’aborto

Due milioni e 340 mila euro per finanziare le associazioni antiabortiste in Piemonte. Li ha stanziati il governo di destra della Regione Piemonte dal 2022 ad oggi.

Immagine di copertina per il post
Intersezionalità

Sui nostri corpi decidiamo noi.

Il 25 maggio in tutta Italia scenderemo in piazza contro l’ennesimo attacco all’aborto svolto da questo Governo, non a caso in contemporanea a fortissimi attacchi verso le persone trans+

Immagine di copertina per il post
Intersezionalità

Contestazione agli Stati Generali della natalità: non siamo macchine per la riproduzione, ma corpi in lotta per la rivoluzione.

Questa mattina la Ministra Eugenia Roccella è stata contestata da un nutrito gruppo di studentesse e di studenti delle scuole superiori provenienti da tutta Italia e da differenti collettivi.

Immagine di copertina per il post
Intersezionalità

Non Una di Meno: sciopero femminista e transfemminista dell’8 marzo. La diretta della giornata

Per l’ottavo anno consecutivo, l’8 marzo sarà sciopero femminista e transfemminista globale.

Immagine di copertina per il post
Intersezionalità

Trieste: in Via Gioia uno spazio di accoglienza negato a due passi dal Silos

A Trieste, città di frontiera che non si riconosce tale, vogliamo mostrare che trovare uno spazio dove accogliere le persone migranti è possibile.

Immagine di copertina per il post
Intersezionalità

Assemblea nazionale di Non Una di Meno a Bologna. Sabato la “passeggiata arrabbiata”

Sabato 3 e domenica 4 febbraio 2024 due giornate di Assemblea Nazionale organizzate dalla realtà transfemminista Non Una di Meno, presso le aule universitarie di Bologna.

Immagine di copertina per il post
Intersezionalità

Aborto: il convegno promosso dalla Lega a Montecitorio e’ “l’ennesimo tentativo di normalizzare l’antiabortismo nel nostro paese”

Martedì 23 gennaio, nella sala conferenze della Camera dei Deputati, si è tenuto il convegno antiabortista organizzato dal Centro Studi Politici e Strategici Machiavelli e promosso dalla Lega.

Immagine di copertina per il post
Intersezionalità

Mai più zitte, mai più sole!

Non una di Meno torna in piazza.

Immagine di copertina per il post
Intersezionalità

Non Una Di Meno rilancia: mai più sole mai più zitte

Il 16 dicembre Non Una di Meno invita nuovamente a scendere in piazza contro la violenza sulle donne e di genere.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Una marea in tutta Italia contro la violenza di genere.

Ieri, 25 novembre giornata internazionale contro la violenza maschile sulle donne, oltre ai due cortei nazionali indetti dalla rete di Non Una Di Meno a Roma e a Messina tantissime piazze della penisola si sono riempite di decine di migliaia di persone, come a Milano e Torino, iniziative e cortei anche a Genova, Parma, Perugia, […]

Immagine di copertina per il post
Intersezionalità

La marea transfemminista inonda Roma. Non Una Di Meno: “Siamo almeno 500 mila”

Con in testa un grande striscione “Transfemministe ingovernabili” è partito questo sabato pomeriggio dal Circo Massimo di Roma l’imponente corteo di Non Una Di Meno contro la violenza sulle donne e la violenza di genere, in occasione della giornata del 25 novembre.

Immagine di copertina per il post
Intersezionalità

Se domani non torno, distruggi tutto.

Anche a Torino appuntamento per una manifestazione contro la violenza patriarcale sabato 25 novembre alle ore 15 da piazza Carlo Felice.

Immagine di copertina per il post
Intersezionalità

Verso un 25 novembre di rabbia e di lotta.

In questi giorni i fatti stanno imponendo un’accelerazione alle mobilitazioni previste per il 25 novembre, giornata contro la violenza patriarcale.