Ogni tempesta comincia con una singola goccia: Ciao Orso

Stampa

Ormai tre anni fa venivamo a conoscenza della morte di Lorenzo Orsetti, detto Orso. Le YPG davano notizia del martirio del combattente internazionalista a Baghouz attraverso un comunicato che ricordava la sua vita, le sue scelte e rendeva omaggio alla sua morte per la causa rivoluzionaria del Rojava.

||||
|||| ||||

Riportiamo le parole di Orso perché possa essere esempio di giustizia in un mondo in cui è sempre più difficile sciogliere le ambiguità e ancor di più fare esperienza di esistenze preziose capaci di lasciare un segno reale di liberazione.

“Ciao, se state leggendo questo messaggio è segno che non sono più a questo mondo. Beh, non rattristatevi più di tanto, mi sta bene così; non ho rimpianti, sono morto facendo quello che ritenevo più giusto, difendendo i più deboli e rimanendo fedele ai miei ideali di giustizia, eguaglianza e libertà.

Quindi nonostante questa prematura dipartita, la mia vita resta comunque un successo, e sono quasi certo che me ne sono andato con il sorriso sulle labbra. Non avrei potuto chiedere di meglio. Vi auguro tutto il bene possibile, e spero che anche voi un giorno (se non l’avete già fatto) decidiate di dare la vita per il prossimo, perché solo così si cambia il mondo.

Solo sconfiggendo l’individualismo e l’egoismo in ciascuno di noi si può fare la differenza. Sono tempi difficili lo so, ma non cedete alla rassegnazione, non abbandonate la speranza, mai! Neppure per un attimo. Anche quando tutto sembra perduto, e i mali che affliggono l’uomo e la terra sembrano insormontabili, cercate di trovare la forza, e di infonderla nei vostri compagni. E’ proprio nei momenti più bui che la vostra luce serve.

E ricordate sempre che “ogni tempesta comincia con una singola goccia”. Cercate di essere voi quella goccia.

Vi amo tutti, spero farete tesoro di queste parole.

Serkeftin! Orso, Tekoser, Lorenzo"

In questi giorni sono in programma diverse iniziative, in particolare a Firenze, per commemorare la perdita di Orso, ne riportiamo alcune di seguito:

Venerdì 18 marzo, h 11.30 al Cimitero delle Porte Sante, luogo della sepoltura di Lorenzo, la famiglia invita a un ricordo e a un saluto a tre anni dalla scomparsa: https://www.facebook.com/events/387050789469852/?ref=newsfeed.

Sempre venerdì, 18 marzo, alle h 21.00 il Collettivo di fabbrica della GKN invita alla proiezione del documentario "Orso" di Dario Salvetti. https://www.facebook.com/coordinamentogknfirenze/.

Sabato 19 marzo dalle ore 12.00 le/i combattenti italian* delle Ypg-Ypj, insieme alla famiglia, all'Anpi giovani dell'Oltrarno, all'abate di San Miniato al Monte e ai rappresentanti della comunità curda fiorentina proporranno un ulteriore e conclusivo ricordo pubblico di Orso alle Porte Sante: https://www.facebook.com/events/353170673426639?ref=newsfeed.

La sera di sabato 19 marzo, dalle ore 19.00 fino a notte fonda la comunità curda invita tutt* a festeggiare il Newroz al CPA Firenze Sud, con i tradizionali fuochi notturni: https://www.facebook.com/events/654072695842895.

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons