InfoAut
Immagine di copertina per il post

In migliaia in corteo per il CSOA Cartella

Realtà provenienti da tutto il Paese, ed in particolare dal meridione, hanno aderito alla campagna “Io sto con il Cartella” lanciata dal centro sociale calabrese, dandosi appuntamento oggi pomeriggio a Gallico per unirsi alla popolazone locale e portare la propria solidarietà attraverso una manifestazione cittadina.

Una risposta numerosa e determinata: migliaia di persone hanno attraversato le vie del quartiere dell’Angelina Cartella e hanno lanciato un segnale inconfondibile a chi pensava di poter spegnere, nel fuoco, un progetto condiviso da chi da anni porta avanti lotte sociali e territoriali come quella contro il Ponte sullo stretto, grande opera tanto costosa quanto inutile e dannosa. Linfa vitale è giunta così a chi, in realtà, non si è mai fatto intimidire e scoraggiare e ha espresso sin da subito la volontà di ricostruire il centro “più grande e più bello”.

Il centro, nel pieno della periferia di Reggio Calabria, è circondato da un grande giardino e da strutture abbandonate che gli occupanti hanno saputo restituire all’utilizzo degli abitanti: iniziative sociali estranee ai modelli di servizi (pubblico-privati) ancorati a dinamiche di mercato e improntate piuttosto sulla volontà di costruire e autogestire le risposte alle necessità di chi vive nel quartiere. Un quartiere che ha espresso sin da subito la sua vicinanza al CSOA Angelina Cartella, mettendo a disposizione del progetto le risorse, umane e materiali, utili alla ricostruzione del centro.

Un quartiere, ubicato a Nord di Reggio, privo dei più elementari servizi sociali, un quartiere che tra i suoi diecimila abitanti ne vede alcuni impegnati da anni nelle lotte per renderlo più vivibile e nello studio delle speculazioni che lo attraversano: “flussi di denaro che in questi anni abbiamo seguito, quelli per la costruzione del ponte sullo Stretto, quelli legati alle esternalizzazioni dei servizi pubblici, quelli che potrebbero arrivare con l’area metropolitana, quelli connessi alle speculazioni che vorrebbero questi territori immolati in nome del profitto di pochi.”

Oggi il Cartella ha avuto la conferma di non essere solo e di poter continuare a vivere e lottare.

Nessuna paura dunque, ma occasione di rilancio di uno spazio sociale che, da sempre, rappresenta un punto di riferimento in un territorio pieno di contraddizioni come quello calabrese e che al suo interno prova quotidianamente a gettare la basi per la costruzione di sistemi di vita slegati dagli interessi di piccoli e grandi potentati economici.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Infoaut è un network indipendente che si basa sul lavoro volontario e militante di molte persone. Puoi darci una mano diffondendo i nostri articoli, approfondimenti e reportage ad un pubblico il più vasto possibile e supportarci iscrivendoti al nostro canale telegram, o seguendo le nostre pagine social di facebook, instagram e youtube.

pubblicato il in Bisognidi redazioneTag correlati:

cartellacsoareggio calabria

Articoli correlati

Immagine di copertina per il post
Bisogni

“CASE IN RIVOLTA” – Bollettino delle lotte abitative

Terzo numero del bollettino delle lotte abitative “Case in Rivolta”, che lancia la settimana di mobilitazione collettiva diffusa a livello nazionale durante la settimana del 20 -26 maggio 2024.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

La contraddizione ecologica e l’opposizione alla guerra: riflessioni sulla mobilitazione contro il G7 Ambiente e Energia.

Le giornate di mobilitazione appena trascorse e quelle che abbiamo di fronte ci dicono alcune cose rispetto alle tendenze dell’oggi, dei soggetti che si muovono, delle lotte che si intrecciano. Prima di pubblicare il contributo di notav.info che ritorna sulle ragioni della mobilitazione verso il G7 Ambiente Energia di Venaria e sulla cronaca delle giornate di lotta, diamo alcuni spunti di riflessione..

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Un appello a difesa del Servizio Sanitario Nazionale.

E’ uscito un appello firmato a nome di quattordici personalità nell’ambito della sanità e della scienza per tutelare il servizio sanitario nazionale, qui è possibile leggerne il contenuto.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Sgomberi al Quarticciolo. In borgata nessuna persona resta sola.

Ieri mattina 3 famiglie della borgata sono state sgomberate da ATER e dalla Prefettura di Roma. Una ragazza incinta, una donna sola con due figli, persone in attesa di una casa popolare da decenni. Persone che abitano in quelle case dal 2002. Persone che pagano la colpa di non potersi permettere una casa. Non veniteci […]

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Il Fentanyl e la dolorosa condizione umana

Il dilagante consumo di fentanyl negli Stati Uniti rappresenta certamente «un dramma americano», come si legge negli ultimi due anni sui quotidiani

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Quando tagliava l’erba risparmiava i fiori. Le parole della madre di Stefano

Sono rimasta molto colpita dall’enorme affetto che in questi giorni tutti mi hanno dimostrato e voglio ringrazio tutti. Il legame con Stefano era totale, in simbiosi, a lui avevo trasmesso tutto, purtroppo anche le mie allergie, i problemi di tiroide.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Stefanino Milanesi, una vita per la lotta

Uno dei più noti compagni e protagonisti delle lotte comprese tra gli anni Settanta e quelle odierne del popolo NoTav se n’è andato, improvvisamente.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Ciao Ste, che la terra ti sia lieve

Se ne è andato Stefano, compagno, No Tav. Come redazione di InfoAut ci uniamo al ricordo del movimento No Tav ed esprimiamo tutta la nostra vicinanza ed affetto ad Ermelinda, ai compagni ed alle compagne che hanno condiviso le piazze, le strade ed i sentieri di montagna con Stefano.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Giocate, giocate! L’azzardo del Governo

Il gioco d’azzardo nel nostro Paese non conosce crisi e la crescita del gioco online sembra sempre più inarrestabile. 

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Roma: morta a 75 anni Barbara Balzerani

In carcere e poi fuori la Balzerani ha riletto a lungo la storia – personale e collettiva – degli anni ’70 e ’80, attraverso molti incontri pubblici, prese di posizione e soprattutto con numerosi libri.

Immagine di copertina per il post
Culture

La comunità Hip-Hop di Reggio Calabria rifiuta il nazi-rap

Dal profilo di Kento riportiamo questo manifesto contro l’evento organizzato sabato 29 luglio in locale privato a Scilla da Casa Pound. Siamo un gruppo di mc, dj, writer, b-boy e b-girl di Reggio Calabria con diversa estrazione e differenti visioni politiche e sociali, uniti dall’amore verso la cultura Hip-Hop e verso la nostra terra.Abbiamo scoperto […]

Immagine di copertina per il post
Bisogni

“Le città sono di chi le ama!” Nasce a Foggia il CSOA Scurìa

Importante traguardo raggiunto nei giorni scorsi dalle realtà di lotta che da anni si battono per la liberazione di nuovi spazi sociali nella città dauna. Dopo le recenti occupazioni della ex-scuola materna Giovanni XXIII e della ex-media De Sanctis, lunedì scorso il Collettivo 0881 è entrato nei locali della palestra Ex-Gil di via Da Zara […]

Immagine di copertina per il post
Culture

Parte una nuova campagna per la ricostruzione del csoa Cartella

Siamo, da sempre, consapevoli che a Reggio sia possibile difendere i “beni comuni” e gli spazi sociali, a condizione di praticare insieme una politica di fruibilità collettiva e comune degli spazi pubblici. La convinzione che sia indispensabile difendere insieme i “beni comuni” diventa sempre più vera e urgente anche a fronte di tutte le aggressioni […]

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Dopo l’incendio del Cartella, corteo sabato 26 maggio

Un incendio questo che segue una serie di intimidazioni denunciate all’inizio di maggio, denunce che avrebbero potuto evitare tutto ciò. Ma in questo clima di impunità storica, avallato da un crescendo di ideologia nostalgica del ventennio, alimentata dagli stessi palazzi del potere, non ci si poteva attendere altro che una banalizzazione del pericolo, con la […]

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Campagna di sottoscrizione “Io sto con il Cartella”

Ringraziamo tutte le realtà organizzate, le compagne e i compagni che ci hanno manifestato la loro solidarietà dopo i recenti fatti che hanno visto coinvolto il nostro spazio, aderendo alla campagna “Io sto con il Cartella”. Purtroppo i danni economici subiti sono difficili da colmare, perciò ci vediamo costretti a chiedere nuovamente il vostro aiuto […]

Immagine di copertina per il post
Antifascismo & Nuove Destre

Il Cartella sara’ più bello e più grande di prima

Non ci poteva essere sveglia più triste a buttarci giù dal letto ieri mattina. La notizia che la struttura, che per dieci anni ci ha visto discutere, lavorare, creare, cantare, suonare, crescere, stava andando letteralmente in fumo è stata un pugno allo stomaco, un colpo tremendo. La vista poi di quelle pareti di cemento rimaste […]

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Solidarietà ai compagni e alle compagne del cs Cartella

Voi non potete fermare il vento… gli fate solo perdere tempo. Abbiamo ricevuto questa mattina la triste notizia dell’incendio che ha distrutto il Csoa Cartella di Reggio Calabria. Le scritte ritrovate al suo interno non lasciano dubbi sulla matrice dell’attentato: i responsabili sono fascisti.  Questo gravissimo atto ha suscitato in noi tutti e tutte un […]

Immagine di copertina per il post
Crisi Climatica

“Il gigante è stato ferito, tornerà più forte di prima!”

Sull’incendio doloso vs il csoa Cartella Questa  notte è stato dato alle fiamme il csoa Cartella di Reggio Calabria, spazio autogestito impegnato nelle più importanti lotte sociali del sud Italia, non per ultima la campagna contro il ponte sullo stretto di Messina. Chiara la matrice fascista, chiare le scritte inneggianti al duce e le svastiche […]