Alternanza scuola-questura

Stampa

Abbiamo già discusso di quanto l’alternanza scuola lavoro fosse poco consona all’istruzione degli studenti e delle studentesse, ore sottratte allo studio ed impiegate per lavori che non centrano nulla con le materie di studio. Inizialmente avevamo le grandi multinazionali come il mcdonald a sfruttare studenti e studentesse, ora anche questure e commissariati sfruttano i/le giovani per lavori che con le materie di studio non centrano nulla.

||||
|||| ||||

Gli studenti dell’Istituto Leardi di Casale Monferrato e dell’Istituto Vinci-Migliara di Alessandria, hanno svolto attività lavorativa negli uffici della Polizia di Stato rispettivamente al Commissariato di Casale Monferrato e presso la Questura di Alessandria.

Lo sfruttamento di studenti e studentesse ora si allarga anche a organi dello stato quali la polizia.

Preparare ed istruire i giovani alla repressione, mostrare quanto il lavoro della forze di repressione sia “importante” ed “utile” per la nostra società.

 

Non è la prima volta che questi tipi di progetti vengono messi in atto, già nel 2018 a Cremona un gruppo di studenti e studentesse partecipò all’alternanza scuola lavoro con la polizia di stato, si cerca di attirare i giovani mostrando loro una faccia della medaglia, nascondendo il lato oscuro del lavoro repressivo che uomini e donne in divisa compiono ogni giorno in nome di una “legalità” che sempre più spesso vie imposta a suon di manganellate ed abusi.

Togliere ore di studio o ore di svago a studenti e studentesse è insopportabile, se poi bisogna passare le ore di libertà all’interno di una questura ancora peggio.

 

 

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);