Stampa questa pagina

PORTO TRAMATZU, 300 MANIFESTANTI E ESERCITAZIONI SOSPESE. RETI TAGLIATE E DENTRO IL POLIGONO LE PROVE DELL'INQUINAMENTO

03 Novembre 2021 | in NO TAV&BENI COMUNI.

Galleria immagini

La pioggia tanto temuta non è arrivata, e abbiamo avuto l'occasione di documentare i rifiuti e l'inquinamento che le attività militari lasciano nelle nostre spiagge.

||||
|||| ||||

Le immagini e i video saranno divulgati nei prossimi giorni. Intanto partiamo dalla cronaca di una giornata in cui abbiamo, ancora una volta, bloccato lo svolgimento delle esercitazioni militari. Hanno preferito non sparare e bombardare, mentre più di 300 manifestanti potevano testimoniare su quello che ogni giorno la nostra terra subisce da settant''anni.

Nonostante lo schieramento poliziesco, un gruppo di manifestanti è riuscito a tagliare le reti e ad entrare nel poligono. La reazione di polizia, carabinieri e finanzieri è stata violenta, con cariche ingiustificate in una spiaggia pubblica e inserita nel percorso autorizzato del corteo. Tuttavia alcun* sono riusciti a entrare e documentare lo schifo prodotto dalle esercitazioni militari.

Riprendiamoci la nostra terra, A Foras!

Da A Foras

Potrebbe interessarti