Per Dana sarà carcere. Cronaca di una criminale decisione del tribunale di Torino

Stampa

E così Dana, compagna no tav della valle di Susa sarà tradotta in carcere per volere del tribunale di Torino.

||||
|||| ||||

Da giorni si attendeva l’esito della sentenza del tribunale. I fatti contestati sono la giornata del 3 marzo 2012. Qui un breve resoconto della giornata con alcuni punti di vista.

 

A 8 anni di distanza si concretizza così un altro pezzo di criminalizzazione del movimento. Dana in particolare secondo i giudici che così si sono espressi dovrà scontare 2 anni di carcere. Sono state rifiutate tutte le misure alternative proposte dalla difesa. Una delle motivazioni della sentenza è che Dana non si sarebbe allontanata nè dal movimento no tav nè dal territorio continuando a vivere in valle a Bussoleno.

A breve ancora aggiornamenti

Ora e sempre no tav!

Da notav.info

 

 

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons