Roma: Blitz dei movimenti per il diritto all'abitare alla Regione Lazio e all'assessorato alla casa

Stampa

Questa mattina centinaia di attivisti dei movimenti per il diritto all'abitare si sono mobilitati di fronte a due uffici della Regione Lazio.

Il movimento chiede delle risposte alla giunta Zingaretti in merito allo spostamento di ben 40 dei 160 milioni di euro del fondo per l'emergenza abitativa istituito da una delibera regionale del 2014, dalle casse della Regione a quelle del Comune. Questi soldi sono stati girati senza aver definito la destinazione e senza averne stabilito l'utilizzo.
I movimenti pretendono da chi governa la Regione di assumersi le proprie responsabilità rispetto alle problematiche sociali sul diritto all'abitare in un contesto in cui il Comune non ha ancora eliminato la delibera Tronca che prevede lo sgombero immediato di 16 occupazioni abitative.

casa regione 2

Sotto all'assesorato alla casa della Regione Lazio si sono riunite le famiglie e gli abitanti di Via Bibulo, insieme all'Asia Usb, per denunciare la vendita dell'immobile a un privato.
La risposta ai blitz di questa mattina sono stati blindati, reparti della celere e idranti. I due presidi sono stati minacciati dalla forze dell'ordine che hanno circondato gli attivisti.
Dopo ore di fronteggiamento e di fronte alla tenacia di chi aveva tutta l'intenzione di rimanere ad oltranza di fronte alle sedi, sono stati fissati degli incontri per questo pomeriggio e per i prossimi giorni.

casa regione 3

||||
|||| ||||

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);