Sei prigionieri palestinesi fuggono dal carcere di Gilboa

Stampa

I detenuti sono evasi intorno alle 3:30 ora israeliana. Tra di loro c’è Zakaria Zubeidi (ex capo dell’ala militare di Fatah, “Le Brigate dei Martiri di al-Aqsa”), e 5 membri del Jihad islamico

||||
|||| ||||

 

Roma, 6 settembre 2021, Nena NewsNena News – Proprio come in un film, sei prigionieri palestinesi sono riusciti a scappare stanotte dalla prigione di massima sicurezza di Gilboa nel nord Israele. A dare l’incredibile notizia è stato stamane il servizio penitenziario israeliano. Secondo le poche informazioni finora rilasciate alla stampa, i sei detenuti sono riusciti a evadere la struttura penitenziaria situata tra il mare di Galilea e non lontana dalla città palestinese di Jenin (Cisgiordania occupata) tra le 3:30 e le 4 ora israeliana (le 2:30-3 italiane) scavando un lungo tunnel. Fuori il carcere sono stati ritrovati i vestiti e le scarpe che molto probabilmente appartenevano ai detenuti.

Tra gli evasi c’è Zakaria Zubeidi, ex comandante dell’ala militare di Fatah (Le Brigate dei Martiri di al-Aqsa), condannato all’ergastolo per diversi attacchi armati. Gli altri cinque sono membri di Jenin del gruppo palestinese del Jihad Islamico. Anche loro scontavano l’ergastolo.

Ora è caccia ai fuggitivi: oltre a numerosi agenti di polizia, sono state dispiegate anche unità dell’esercito. I media locali riferiscono che potrebbero essere creati checkpoint nell’area di Jenin. A partecipare alle operazioni, c’è anche lo Shin Bet (i servizi segreti interni) secondo cui i 6 prigionieri potrebbero essere fuggiti a Jenin. Nena News

Isra 2 225x300

Il tunnel dal quale sarebbero scappati i sei prigionieri palestinesi (Foto scattata da Gil Nechushtan e pubblicata sul portale israeliano Ynet.

 

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons