Quotidiane storie di apartheid israeliana

Stampa

Questa è la storia di Iyad el Hallak, 32 anni, palestinese, ucciso poche ore fa dall'esercito israeliano.

||||
|||| ||||

Iyad era autistico e frequentava una scuola per persone con bisogni speciali a Gerusalemme. Come ogni giorno Iyad si stava recando a piedi dal suo quartiere Wadi Joz (Gerusalemme) alla scuola.
Oggi lungo il suo tragitto, Iyad ha incontrato l'esercito israeliano, non che sia una novità vedere l'esercito in una città occupata ma questa volta l'esercito ha intimato a Iyad di fermarsi.
Le urla, gli insulti e le grida dell'esercito hanno spaventato Iyad che ha deciso di scappare iniziando a correre. L'esercito l'ha inseguito e l'ha ucciso a sangue freddo.

Naturalmente l'esercito si è giustificato dicendo di aver avuto il sospetto che Iyad avesse con sé un'arma. Nessun arma è stata ritrovata sul luogo dell'omicidio.

L'entrata al Monte del Tempio è stata chiusa dalle forze di occupazione israeliane temendo possibili proteste da parte dei palestinesi.

Fonti:
- https://www.middleeastmonitor.com/20200530-mentally-disabl…/
- https://www.haaretz.com/…/.premium-border-police-shoot-dead…
- https://www.aljazeera.com/…/israel-police-kill-unarmed-pale…

Da Progetto Palestina

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons