FRANCIA: MIGLIAIA DI PERSONE IN PIAZZA A SOSTEGNO DELLA SANITA’ PUBBLICA

Stampa

Grande mobilitazione per chiedere maggiori finanziamenti per la sanità pubblica questo pomeriggio in Francia. In migliaia nelle strade di Parigi tra lavoratori della sanità, ma anche docenti, lavoratori della scuola, studenti, Gilets Jaunes, collettivi, pompieri, lavoratori del pubblico e del privato. Il corteo è stato attaccato dalla polizia con proiettili di gomma e gas lacrimogeni una volta giunto nei pressi di les Invalides. Sono in corso scontri tra manifestanti e polizia. In migliaia in piazza anche a Marsiglia. Manifestazioni anche a Tolosa, Grenoble, Lione, Nantes e altre citta’.

||||
|||| ||||

In un comunicato stampa unitario, dieci organizzazioni sindacali affermano che gli operatori sanitari “non si accontentano piu’ delle promesse e spiegano che la crisi sanitaria ha dimostrato che i problemi di salute, il miglioramento delle condizioni di lavoro per i dipendenti in questi settori e la cura della popolazione devono essere temi prioritari per la nostra società”.

“La prima misura di cui abbiamo bisogno è un aumento del numero di operatori sanitari- sostiene Yann Flecher, infermiera di AP-HP e membra della CGT. Secondo lui, mancano 110.000 posti letto in Francia, affinché i servizi possano funzionare correttamente. “Questa è una delle lezioni della crisi: i letti che sono stati chiusi negli ultimi anni devono essere riaperti” ha aggiunto.

I lavoratori della sanita’ auspicano che “dopo essere stati applauditi ogni notte dai francesi ora contiamo sul loro sostegno anche partecipando alle manifestazioni”. Il corteo è stato bloccato dalla polizia con un fitto lancio di gas lacrimogeni quando un gruppo di manifestanti ha cercato di raggiungere l’Eliseo.

Dal corteo Andrea Mencarelli Potere al Popolo Parigi Ascolta o scarica

Da Radio Onda d'Urto

 

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons