Cile: Un altro venerdì di lotta, memoria e musica a Plaza de la Dignidad

Stampa

Un’altra volta, migliaia di giovani hanno marciato per l’Alameda de Santiago de Chile, hanno combattuto per un bel po’ contro i carabinieri, hanno ascoltato ai piedi dell’edificio dove sta Radio Plaza de la Dignidad un recital della trovatrice Evelyn Cornejo e alla fine hanno occupato con le loro bandiere, le loro percussioni e tutta la loro passione, la Plaza che da ottobre scorso è del popolo.

||||
|||| ||||

 

Omaggio ad una compagna della prima linea recentemente morta

Questo passato giovedì a Plaza de la Dignidad, un collettivo di donne lascia offerte floreali in omaggio di Irma Gutiérrez, femminista e prima linea, impegnata fin dal 1° giorno nella causa. La causa della sua morte è stata una conseguenza nel dare la propria vita per la lotta.

85027761 3376248769114950 1382685504570392576 n

Anche questo giovedì c’è stata repressione e lotta nella Plaza.

La lotta dei/delle secondari/e contro la PSU (Prova di Selezione Universitaria)

83649738 1250552421800233 7359381785446187008 o

7 febbraio 2020

Resumen Latinoamericano

 

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons