InfoAut
Immagine di copertina per il post

Pisa: Note sul Primo Congresso della Piattaforma Soluzioni Abitative

Si sono tenuti in questo weekend gli incontri del Primo Congresso della Piattaforma Soluzioni Abitative, di seguito riportiamo il comunicato conclusivo e il documento di Report in allegato!

da Riscatto

Si è appena concluso il primo congresso della Piattaforma Soluzioni Abitative di Pisa. Due giorni caratterizzati da un’ampia partecipazione. Più di cento persone hanno attraversato i due momenti di formazione e programmazione. Restituiremo a breve i risultati del lavoro comunitario che si è concentrato sull’analisi della questione abitativa e sugli obiettivi e i metodi di lotta.

Il presidio permanente di sant’ermete, in piedi dall’8 novembre, è stato il teatro del primo giorno del congresso. In prima persona chi vive l’oppressione abitativa nelle sue sfaccettature ha posto gli obiettivi di questi mesi: ottenere l’assegnazione delle case vuote del Comune e di Apes, e organizzare un grande sciopero dell’affitto per ottenere dalla Proprietà l’abbassamento dei canoni di locazione.

La discussione sulla questione degli alloggi universitari e della speculazione nel mercato degli affitti sulla popolazione studentesca è stata centrale per rompere la divisione interna alla classe abitativa da cui traggono profitti immensi i grandi proprietari immobiliari: student* e famiglie saranno unite nella lotta!

Il movimento per il diritto all’abitare ha fissato la centralità femminista per la crescita delle lotte abitative. Vogliamo ribaltare la logica dell’emergenza e della precarietà abitativa per costruire “mondi altri”, dove al valore alle attività di cura e riproduzione deve corrispondere reddito, servizi e decisione politica. Nessuna istituzione ci garantirà questo: nella fase di recessione che viene, la tendenza dominante è preparare l’assetto dello Stato a gestire, controllare e reprimere tutte le spinte che si oppongono al liberismo, alla privatizzazione e alla degradazione del patrimonio pubblico. Perciò la cancellazione del debito; il tetto agli affitti; lo stop agli sfratti sono i nodi di una proposta autonoma di sindacalizzazione sociale della Piattaforma Soluzioni Abitativa.

La sofferenza abitativa è in crescita e questo genera rabbia e frustrazione. La miglior rivincita nei confronti dei responsabili di questo disastro sociale è crescere insieme, migliorando la lotta. È questo il primo risultato del congresso della Psa. Cambiare il nostro modo di organizzarci per saper affrontare difficoltà e vincere, per ottenere delle modificazioni radicali dei rapporti sociali abitativi.

E’ troppa la voglia e il bisogno di cambiare l’ingiustizia abitativa, non abbiamo tempo ed energie da perdere, per questo siamo subito a lavoro per contribuire ai prossimi appuntamenti lanciati dal Presidio permanente di Sant’ermete.

Pisa, 21.11.2022

A questo link la relazione introduttiva al congresso scaricabile Report Congresso PSA 

pubblicato il in Approfondimentidi redazioneTag correlati:

lotta per la casaPiattaforma soluzioni abitativepisa

Articoli correlati

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Civiltà ecologica, rivoluzione ecologica. Una prospettiva ecologico-marxista

Sui nessi tra civiltà ecologica, marxismo ecologico e rivoluzione ecologica, e dei modi in cui i tre concetti, qualora considerati insieme dialetticamente, possano essere intesi nella direzione di una nuova prassi rivoluzionaria per il XXI secolo.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Sulla figura di Danilo Montaldi

Danilo Montaldi è stata una figura complessa di militante comunista. I suoi lavori hanno un carattere pionieristico nel campo della storia orale del sottoproletariato e degli emarginati e hanno contribuito alla riscoperta della centralità e della vita quotidiana delle classi subalterne. 

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

L’imbroglio della meritocrazia

Ha fatto molto discutere la scelta della Presidente del Consiglio di rinominare il ministero all’istruzione in chiave “meritocratica”, associando istruzione e merito in un unico dicastero.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Stati Uniti e Cina allo scontro globale

Riprendiamo di seguito l’introduzione del nuovo libro di Raffaele Sciortino uscito per Asterios: Stati Uniti e Cina allo scontro globale. Strutture, strategie, contingenze.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Tesi sull’età atomica

La guerra tornata in Europa ha riaperto, sul terreno ma anche nel nostro immaginario, scenari di distruzione con cui non avremmo più voluto fare i conti.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

闯Chuǎng | Il sorgo e l’acciaio – Il regime sviluppista socialista e la costruzione della Cina contemporanea

Segnaliamo l’imminente pubblicazione per le edizioni del Centro di Documentazione Porfido della traduzione italiana del testo “Sorghum and Steel” del collettivo Chuang, prima parte di un corposo lavoro di ricostruzione storica, economica e sociale sulla formazione della Cina contemporanea.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Patagonia, l’illusione della Terra come azionista

Cosa c’è dietro l’annuncio clamoroso del fondatore del marchio Patagonia, Yvon Chouinard

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

L’Europa alla canna del gas: disastri e profitti in tempo di guerra

Paradossalmente, dopo il sabotaggio dei gasdotti Nord Stream 1 e 2 (NS1 e NS2), questa possibilità non è più a portata di mano della stragrande maggioranza della popolazione europea la quale, ben lungi dal volersi suicidare, avrebbe voluto continuare a “succhiare” il gas russo (magari tappandosi il naso).

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

L’impronta mennonita: i popoli indigeni denunciano lo sfratto, il traffico di terra e la distruzione delle loro foreste in America Latina

Abbiamo tradotto da Desinformemonos questo interessante articolo sulla deforestazione in America Latina. Il reportage si concentra sulla penetrazione delle comunità mennonite (una delle più importanti tendenze derivate dal credo anabattista) all’interno delle foreste del continente latino-americano.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Sulla sentenza di primo grado del processo contro il Comitato abitanti Giambellino-Lorenteggio

Come abbiamo già detto, il Comitato Abitanti Giambellino Lorenteggio era un comitato di lotta territoriale in un quartiere popolare di Milano in cui esistono e persistono tante – troppe – problematiche, di cui la questione casa è solo la più evidente ma non è affatto l’unica.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Torino: sgombero case Atc di Via Sospello.

Questa settimana il Comune di Torino ha messo in campo ciò che da tempo agitava in maniera propagandistica, ossia procedere con gli sgomberi delle case popolari occupate.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Dalla parte del diritto all’abitare: informazioni ed approfondimenti sulle lotte per la casa

Dalla parte del diritto all’abitare: trasmissione periodica di informazione e approfondimento sulle lotte per la casa, contro sfratti sgomberi e pignoramenti.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

“Ubi solitudinem faciunt, pacem appellant” – Sulle vergognose condanne al Comitato Giambellino Lorenteggio

Si è chiuso mercoledì 9 novembre il processo milanese a carico di nove compagni del ‘Comitato abitanti Giambellino-Lorenteggio.

Immagine di copertina per il post
Crisi Climatica

Il parco delle teste di cuoio. Reparti speciali a Coltano (Pisa)

Pisa si candida a divenire una delle capitali internazionali delle Teste di cuoio per la conduzione delle guerre sporche del XXI secolo.

Immagine di copertina per il post
Crisi Climatica

5 Novembre: il Movimento No Base converge a Napoli e Roma

Riportiamo il comunicato del MOvimento NO Base né a Coltano né altrove sulle giornate di mobilitazione del 5 novembre a Roma e Napoli.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Messico: casa e dignità

L’OPFVII è un’organizzazione sociale che raccoglie sostanzialmente settori sociali con rivendicazioni legate alla casa come disoccupati, operai, professionisti, donne di casa e studenti.

Immagine di copertina per il post
Formazione

A Bologna continua la lotta studentesca per l’accesso alla casa

Dopo l’occupazione di Beyoo, dopo l’oceanico corteo del 22 ottobre, questa mattina è stato occupato un edificio in Via Oberdan 16. Un intero palazzo in pieno centro, di tre piani inutilizzato da decenni, in comproprietà tra l’università e un privato.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Bologna: occupato ad oltranza lo studentato Beyoo

Il buco nero appresentato dal problema immobiliare a Bologna, di cui abbiamo già ampiamente parlato, non sembra voler cessare.