InfoAut
Immagine di copertina per il post

Barra! Dibattito sul Maghreb all’università di Torino

Scelta di tenere questo dibattito in università motivata dalla necessità di mettere in relazione lo spazio universitario e giovanile, con quanto sta avvenendo nel Maghreb, ma soprattutto con le istanze che le composizioni sociali delle piazze maghrebine stanno esprimendo, quindi con le domande politiche che, a due passi da noi, quelle lotte di massa, nella potenza della conflittualità e dell’insubordinazione, stanno imponendo anche alle nostre latitudini!

Straordinario ciclo di lotte, di rivolte e processi anche rivoluzionari, che impongono non solamente il superamento di logiche terzomondiste (sempre comode per qualche d’uno…) per leggere quanto sta avvenendo nel Mediterraneo, ma soprattutto lo sforzo di non accontentarsi di letture univocamente post-coloniali per apprendere la cifra dello scontro delle piazze tunisine, egiziane, libiche. Rotture politiche che hanno tutta la loro potenza nell’urto dato dalla messa in discussione dei sistemi di potere capitalistici che dominano l’odierno, che gridano il rifiuto della precarietà come condizione di vita ma al contempo l’urgenza della conquista ed ottenumento di spazi di libertà e cooperazione collettiva.

Con Fulvio Massarelli, redattore di Infoaut e arabista comnoscitore delle realtà del Maghreb, e Marco Demichelis, docente di Storia dei paesi islamici all’università di Torino, per quasi tre ore, un centinaio di studenti e studetesse partecipanti all’incontro hanno dibattuto sulla sostanza politica dei conflitti in corso, sulla composizione sociale delle piazze in rivolta, sull’utilizzo politico dei social network così come della narrazione e potenza comunicativa derivanti da questi, sulle implicazioni della insubordinazioni per l’area e per il sistema mondo.

Incontro che ha assunto le spinte di trasformazione e conflitto emerse dal dibattito, prospettiva nella quale è stato preso come esempio quanto scaturito dal meeting internazionale tenutosi solo una settimana fa all’università di Parigi, che si è concluso con il progetto di costruire una carovana che dall’Europa si diriga verso la Tunisia per incontrarsi con gli studenti e le studentesse di Tunisi… nella generalizzazione della crisi, generalizziamo le lotte!

 

Ascolta gli audio dell’incontro:

  • Introduzione di Simone, Collettivo Universitario Autonomo

{mp3remote}http://dl.dropbox.com/u/22904754/simone.mp3{/mp3remote}

  • Intervento di Marco De Michelis

{mp3remote}http://dl.dropbox.com/u/22904754/marco%20demichelis.mp3{/mp3remote}

  • Intervento di Fulvio Massarelli

{mp3remote}http://dl.dropbox.com/u/22904754/fulvio%20massarelli.mp3{/mp3remote}

  • Le risposte dentro il dibattito

{mp3remote}http://dl.dropbox.com/u/22904754/risposte1%20barra.mp3{/mp3remote}

{mp3remote}http://dl.dropbox.com/u/22904754/risposte2%20barra.mp3{/mp3remote}

pubblicato il in Approfondimentidi redazioneTag correlati:

barramaghrebtorinouniversità

Articoli correlati

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Spesa militare e collasso climatico

Questo rapporto dimostra che la spesa militare e la vendita di armi hanno un impatto profondo e duraturo sulla capacità di affrontare la crisi climatica, tanto meno in un modo che promuova la giustizia.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Immaginare la fine del capitalismo con Fredric Jameson

Recentemente Fredric Jameson ha fatto una interessante puntualizzazione su quella che è probabilmente la più citata delle sue affermazioni: “quando ho detto che è più difficile immaginare la fine del capitalismo che la fine del mondo, non volevo certo intendere che fosse impossibile”.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

The Student Hotel. Come si svende suolo pubblico a Torino

È il primissimo blocco del quartiere Aurora, nel punto in cui preme contro il nuovo centro che avanza. Prima dell’arrivo del cantiere, l’area apparteneva alla Città Metropolitana e si sarebbe potuta definire la riserva di biodiversità spontanea urbana Ponte Mosca.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Dibattito sul cosiddetto “decreto anti-rave”. Che fine hanno fatto i giovani?

Lo scorso 22 novembre presso l’Università di Torino si è tenuto un partecipato incontro tra student*, professor* e non solo per discutere insieme del decreto antirave e del tema della repressione giovanile.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Pisa: Note sul Primo Congresso della Piattaforma Soluzioni Abitative

La sofferenza abitativa è in crescita e questo genera rabbia e frustrazione. La miglior rivincita nei confronti dei responsabili di questo disastro sociale è crescere insieme, migliorando la lotta.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Civiltà ecologica, rivoluzione ecologica. Una prospettiva ecologico-marxista

Sui nessi tra civiltà ecologica, marxismo ecologico e rivoluzione ecologica, e dei modi in cui i tre concetti, qualora considerati insieme dialetticamente, possano essere intesi nella direzione di una nuova prassi rivoluzionaria per il XXI secolo.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Sulla figura di Danilo Montaldi

Danilo Montaldi è stata una figura complessa di militante comunista. I suoi lavori hanno un carattere pionieristico nel campo della storia orale del sottoproletariato e degli emarginati e hanno contribuito alla riscoperta della centralità e della vita quotidiana delle classi subalterne. 

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

L’imbroglio della meritocrazia

Ha fatto molto discutere la scelta della Presidente del Consiglio di rinominare il ministero all’istruzione in chiave “meritocratica”, associando istruzione e merito in un unico dicastero.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Stati Uniti e Cina allo scontro globale

Riprendiamo di seguito l’introduzione del nuovo libro di Raffaele Sciortino uscito per Asterios: Stati Uniti e Cina allo scontro globale. Strutture, strategie, contingenze.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Tesi sull’età atomica

La guerra tornata in Europa ha riaperto, sul terreno ma anche nel nostro immaginario, scenari di distruzione con cui non avremmo più voluto fare i conti.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

È nata la Polisportiva Occupata Iris Versari

E’ nata una nuova occupazione in Vallette-Lucento, la Polisportiva Iris Versari! La struttura, costruita ormai più di 10 anni fa e mai ultimata, si trova in strada Altessano angolo Via Sansovino.

Immagine di copertina per il post
Divise & Potere

Torino: difendiamo la libertà collettiva, associamoci per resistere!

Il processo per associazione a delinquere che coinvolge decine di compagni e compagne del movimento No Tav, del centro sociale Askatasuna e dello spazio popolare Neruda è iniziato. da notav.info La prima udienza, svoltasi il 20 ottobre scorso, ha visto l’entrata in scena di un’ulteriore novità all’interno di questo castello di carte dalle proporzioni enormi […]

Immagine di copertina per il post
Culture

26 anni di Askatasuna: “In lotta nel presente, lo sguardo sul futuro”

Sono passati 26 anni: turbolenti, eccezionali, difficili, ma sempre ribelli.
Siamo ancora qui, nell’ ex asilo degli gnomi, nella casa rossa, al 47 di Corso Regina Margherita.

Immagine di copertina per il post
Divise & Potere

Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Lettera delle detenute della 3^ sezione femminile del carcere di Torino

I governi passano i disagi restano le parole e le intenzioni volano i guai aumentano come la tendenza di farci scontare la pena in un sistema illegale. Una contraddizione che non viene risolta …

Immagine di copertina per il post
Divise & Potere

Continua l’epidemia di suicidi nel carcere di Torino, rivolta nel Blocco A

Nel giro di due giorni un uomo si è tolto la vita ed un altro ha tentato il suicidio nel carcere Lorusso Cotugno di Torino. Si tratta del quarto caso in un anno.

Immagine di copertina per il post
Crisi Climatica

Torino: come continua la lotta EsseNon

Il comitato EsseNon, nato per difendere una delle poche aree verdi presenti nella zona e contestare l’ennesima svendita di terreni alla grande distribuzione, non si è fermato, ma continua nel suo percorso.

Immagine di copertina per il post
Divise & Potere

Capire, camminare, costruire. Lettera di Giorgio dal carcere, ora ai domiciliari

Di seguito pubblichiamo l’ultima lettera che ha inviato Giorgio dal carcere che approfondisce le condizioni di vita dei detenuti e le mobilitazioni che ci sono state negli ultimi mesi.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Torino: vivere in case ATC nuoce gravemente alla salute, sgomberi e alloggi insalubri

In questi giorni abbiamo assistito a diversi sgomberi di case popolari occupate. Chi occupa una casa lo fa per un motivo semplice: il welfare abitativo cittadino non funziona.

Immagine di copertina per il post
Sfruttamento

Processo Riders vs. Glovo: decisione rinviata

Il tribunale avrebbe dovuto decidere se il lavoro svolto dai riders va riconosciuto come subordinato e se l’algoritmo risulta discriminatorio nei confronti di chi sciopera. Ma la decisione è stata rinviata a data da destinarsi da parte del giudice.