Affezionati alle lame. Ancora un’aggressione fascista in provincia di Perugia

Stampa

ieri notte a Ponte Felcino una nuova aggressione fascista. Come al solito i valorosi prodi italici si muovono con le lame. 

||||
|||| ||||

Alcuni militanti di Potere al popolo impegnati ad attaccare manifesti elettorali sono stati colpiti alle spalle ieri notte. Mario è stato raggiunto da diversi fendenti alla schiena e alla coscia, mentre un altro ragazzo ha riportato un trauma cranico. Portato all’ospedale sono stati per fortuna già dimessi. “Provano a giocare la trappola degli opposti estremisimi ma in questa trappola non ci cadiamo” ha dichiarato Potere al popolo “l’Italia è nata dalla resistenza ed è antifascista, c’è poco da fare i cretini con questa storia”.

Da destra a sinistra si cerca effettivamente di equiparare la reazione antifascista che sta attraversando la parte sana de nostro paese alle aggressioni con lame e pistole. Una storia trita e ritrita a cui si stanno prestando tutti da Saviano a Boldrini passando per il candidato PD alla regione Lombradia, Giorgio Gori.

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);