1 -14 settembre 1917: inizia l'insurrezione!

Stampa

Le prime due settimane del mese di Settembre in Russia sono caratterizzate dalla definitiva esplosione del malessere sociale,

1 -14 settembre 1917: inizia l'insurrezione!

Il primo passo dell'esecutivo è la formazione di un direttorio composto da Kerenskij, Nikitin, Tereščenko, Verchovskij e Verderevskij, nonostante le ambiguità e l'ambivalenza mostrate dal Primo ministro Kerenskij nell'affare Kornilov. Proprio quest'ultimo provvede ancora una volta a reprimere le pressioni rivoluzionarie del proletariato, e ordina di desistere immediatamente dalla formazione "spontanea" di distaccamenti, nati sull'onda della reistenza popolare di Pietrogrado, col pretesto di dover combattere l'azione controrivoluzionaria.

Contemporaneamente a Minsk si apre la conferenza dei bolscevichi della regione e del fronte, mentre i soldati procedono nella creazione della Guardia rossa di Krontadt, disobbedendo di fatto agli ordini del Governo provvisorio.

Nei giorni successivi si moltiplicano le aggregazioni militari ai danni dell'esecutivo e della deleteria guerra che semina terrore e morte ormai entro i confini russi.
Il 4 settembre l'equipaggio della torpediniera Ghenevnij vota una risoluzione che chiede l'immediato passaggio del potere ai Soviet, mentre Kerenskij reitera l'invito a sciogliere i comitati e le organizzazioni create per contrastare Kornilov. Il 5 si apre a Krasnojark il congresso dei soviet della Siberia all'insegna delle parole d'ordine bolsceviche; nel frattempo il Soviet di Mosca lancia un appello per la conquista del potere da parte del proletariato rivoluzionario e dei contadini, mentre viene decisa l'organizzazione della Guardia rossa.
Il precipitare della situazione costringe il Governo, nella figura di Pal'činskij, ad emanare un decreto in cui si obbliga ogni persona a dichiarare tutte le armi da fuoco in possesso entro il 20 Novembre.

Si susseguono senza sosta le iniziative dei bolscevichi, ora più determinati che mai a capeggiare l'insurrezione rivoluzionaria e prendere il potere. La sezione operaia del Soviet di Pietrogrado elegge un presidium bolscevico dopo pochi giorni, mentre l'apertura del III Congresso dei Soviet di Finlandia è saldamente in mano ai bolscevichi. Finalmente il 12 Settembre il Soviet di Taškent decide di scatenare un'offensiva rivoluzionaria contro il Governo provvisorio. E' l'insurrezione!

Tra il 12 e il 14 Lenin indirizza al Comitato centrale del Partito bolscevico due fondamentali lettere, I bolscevichi devono prendere il potere e Il marxismo e l'insurrezione, per incoraggiare la continuazione degli avvenimenti degli ultimi giorni.

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);