InfoAut
Immagine di copertina per il post

Costruiamo una Piattaforma di intervento sociale – Assemblea a Bologna

||||

Segnaliamo questa iniziativa bolognese promossa dal Laboratorio Crash!, dal SI Cobas e da altre realtà locali. 

 

Sabato 12 febbraio, ore 16.30 @ Ex Centrale (via di Corticella 129)

“Costruiamo una Piattaforma di intervento sociale” – Assemblea

Due anni di pandemia globale sono stati lo spazio-tempo per una veloce accelerazione dei processi di ristrutturazione capitalista. I territori e i luoghi di lavoro sono stati investiti da potenti trasformazioni, tuttora in corso, il cui segno purtroppo è a tutto svantaggio dei soggetti proletari, sfruttati. Con la pandemia, i ricchi sono diventati ancora più ricchi.
Nuovi poteri, nuovi modelli e nuove forme sociali si stanno imponendo. Il cosiddetto capitalismo delle piattaforme, incarnato da grandi multinazionali come Amazon, si afferma anche a Bologna, ridefinendo le forme del lavoro e gli spazi urbani. Le forme dell’abitare non sono più solo gioco della rendita e della speculazione immobiliare, ma si intrecciano con meccanismi di estrazione di valore globale. Cambia l’essenza stessa della “casa”, non più solo tetto o luogo del lavoro riproduttivo e di cura, ma anche terminale di varie altre forme di lavoro e studio. Si assiste a fenomeni di nuovo rifiuto del lavoro, le cosiddette ‘grandi dimissioni’, di fronte al proliferare di sempre più lavori pericolosi, sottopagati, alienanti. Con la pandemia la salute si è definita come un nuovo decisivo campo di battaglia. Abbiamo assistito alla trasformazione progressiva di molte soggettività sociali, all’interno delle quali un ruolo importante continuano ad avere le migrazioni.
A partire da queste sintetiche considerazioni, emerge la necessità di rilanciare forme e dinamiche di lotta che siano capaci di contrastare e contrapporsi dentro lo scenario emergente che abbiamo delineato. Pensiamo che sia importante sperimentare modalità originali di lotta e organizzazione che siano in grado di puntare al rovesciamento degli attuali rapporti di forza. Ponendoci il problema di come costruire un tessuto di conflitti che possa distendersi su tutta la metropoli, facendo dialogare i magazzini della logistica e i quartieri popolari, le molteplici forme diffuse di precarietà e disoccupazione con istanze di riscatto e dignità dei territori.
Per questi motivi, lanciamo una prima assemblea pubblica per discutere di come poter costruire una Piattaforma di intervento sociale a Bologna, una processualità aperta da programmare collettivamente che si sperimenti su più terreni di iniziativa. Una piattaforma come un insieme eterogeneo di pratiche di inchiesta e solidarietà, una logistica delle lotte.
Cosa significa oggi lottare contro le multinazionali e le piattaforme digitali che estraggono valore e profitti dai territori? Cosa significa costruire nuove forme dell’abitare e di solidarietà? Come organizzare nuove forme di rifiuto di un lavoro sempre più sfruttato? Come scrivere algoritmi di liberazione?
A queste ed altre domande vogliamo provare a costruire delle risposte collettive.

 

Qui l’evento Facebook: https://www.facebook.com/events/261895749375168

pubblicato il in Approfondimentidi redazioneTag correlati:

Bologna

Articoli correlati

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Sulla figura di Danilo Montaldi

Danilo Montaldi è stata una figura complessa di militante comunista. I suoi lavori hanno un carattere pionieristico nel campo della storia orale del sottoproletariato e degli emarginati e hanno contribuito alla riscoperta della centralità e della vita quotidiana delle classi subalterne. 

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

L’imbroglio della meritocrazia

Ha fatto molto discutere la scelta della Presidente del Consiglio di rinominare il ministero all’istruzione in chiave “meritocratica”, associando istruzione e merito in un unico dicastero.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Stati Uniti e Cina allo scontro globale

Riprendiamo di seguito l’introduzione del nuovo libro di Raffaele Sciortino uscito per Asterios: Stati Uniti e Cina allo scontro globale. Strutture, strategie, contingenze.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Tesi sull’età atomica

La guerra tornata in Europa ha riaperto, sul terreno ma anche nel nostro immaginario, scenari di distruzione con cui non avremmo più voluto fare i conti.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

闯Chuǎng | Il sorgo e l’acciaio – Il regime sviluppista socialista e la costruzione della Cina contemporanea

Segnaliamo l’imminente pubblicazione per le edizioni del Centro di Documentazione Porfido della traduzione italiana del testo “Sorghum and Steel” del collettivo Chuang, prima parte di un corposo lavoro di ricostruzione storica, economica e sociale sulla formazione della Cina contemporanea.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Patagonia, l’illusione della Terra come azionista

Cosa c’è dietro l’annuncio clamoroso del fondatore del marchio Patagonia, Yvon Chouinard

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

L’Europa alla canna del gas: disastri e profitti in tempo di guerra

Paradossalmente, dopo il sabotaggio dei gasdotti Nord Stream 1 e 2 (NS1 e NS2), questa possibilità non è più a portata di mano della stragrande maggioranza della popolazione europea la quale, ben lungi dal volersi suicidare, avrebbe voluto continuare a “succhiare” il gas russo (magari tappandosi il naso).

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

L’impronta mennonita: i popoli indigeni denunciano lo sfratto, il traffico di terra e la distruzione delle loro foreste in America Latina

Abbiamo tradotto da Desinformemonos questo interessante articolo sulla deforestazione in America Latina. Il reportage si concentra sulla penetrazione delle comunità mennonite (una delle più importanti tendenze derivate dal credo anabattista) all’interno delle foreste del continente latino-americano.

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Muoversi nel conflitto in Toscana. Una piattaforma.

Report dall’Assemblea “ENERGIA, AMBIENTE, GUERRA. TERRITORI IN LOTTA CONTRO IL CAMBIAMENTO CLIMATICO“

Immagine di copertina per il post
Approfondimenti

Introduzione a “Karl Marx’s Ecosocialism”

Riprendiamo da Antropocene.org l’introduzione al libro di Kohei Saito che sistematizza la componente ecologica del pensiero di Marx. Buona lettura!

Immagine di copertina per il post
Formazione

Bologna: sgombero in corso di Via Oberdan 16. “Università sfrattatrice”

Da questa mattina all’alba è in corso lo sgombero di Via Oberdan 16 a Bologna. L’occupazione era avvenuta subito dopo il corteo della Convergenza per porre l’accento sulla condizione abitativa di migliaia di studenti e studentesse che si confrontano con un mercato immobiliare drogato e fuori controllo.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Quale convergenza per insorgere contro la guerra?

Ci sembra che lotte sociali e lotta contro la guerra non possano riprodursi come piani separati. E che non sia purtroppo sufficiente dire che le lotte sono già in sé stesse contrapposizione alla guerra.

Immagine di copertina per il post
Formazione

A Bologna continua la lotta studentesca per l’accesso alla casa

Dopo l’occupazione di Beyoo, dopo l’oceanico corteo del 22 ottobre, questa mattina è stato occupato un edificio in Via Oberdan 16. Un intero palazzo in pieno centro, di tre piani inutilizzato da decenni, in comproprietà tra l’università e un privato.

Immagine di copertina per il post
Editoriali

E lo rifamo? Avoja!

Alcune considerazioni a caldo sulla manifestazione del 22 ottobre rivolte in primo luogo a compagn di Bologna. Per rilanciare un dibattito collettivo di cui ci pare ci sia urgenza.

Immagine di copertina per il post
Crisi Climatica

Convergere per insorgere – La marcia continua- Verso Napoli e oltre!

Quello di sabato non è stato un punto d’arrivo, bensì un momento di un percorso iniziato la scorsa estate, che ha attraversato il global strike del 23 settembre e che già guarda al futuro.

Immagine di copertina per il post
Crisi Climatica

La fine del mondo, la fine del mese. La convergenza blocca Bologna e rilancia

Oltre trentamila persone convergono sul capoluogo emiliano e con un lungo corteo arrivano a bloccare la tangenziale e le autostrade. Si apre l’autunno nei movimenti nel giorno in cui il governo Meloni giura al Quirinale.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Bologna: occupato ad oltranza lo studentato Beyoo

Il buco nero appresentato dal problema immobiliare a Bologna, di cui abbiamo già ampiamente parlato, non sembra voler cessare.

Immagine di copertina per il post
Crisi Climatica

Convergere per insorgere il 22 ottobre a Bologna. Tutti gli eventi e le info

Un corteo a lungo atteso, che sarà il primo di massa dell’autunno e della fase post-elettorale, e che andrà direttamente ad occupare la tangenziale – ponendo sul piatto del dibattito e del conflitto sociale la questione climatica e del
modello di sviluppo.

Immagine di copertina per il post
Sfruttamento

Fino a quando morire d’amianto?

Apprendiamo del decesso di Nino Dall’Olio già operaio della “Officina grandi riparazioni” di Bologna appartenente alla sottocoorte più a rischio quanto a livello di esposizione.

Immagine di copertina per il post
Antifascismo & Nuove Destre

Bologna: la questura denuncia chi si oppone all’odio fascista

Riprendiamo il comunicato del CUA Bologna sulla tornata di denunce che sta notificando in queste ore la questura della città emiliana. SIAMO TUTTƏ ANTIFASCISTƏ! In queste ore, la questura di Bologna sta procedendo con la notifica di alcune denunce contro quel moto di rifiuto dell’odio fascista che qualche mese fa, spontaneamente, aveva visto compatta la […]