Nuova tragedia sfiorata a causa delle Grandi Navi

Stampa
Video

Una nuova tragedia sfiorata nella laguna di Venezia. Dopo l'incidente del 2 giugno scorso in cui la nave da crociera Msc Opera è andata in collisione con un battello nel canale della Giudecca schiacciandolo contro la banchina, ieri, in condizioni meteo molto avverse la nave Costa Delizia ha sfiorato la riva. L'impatto è stato evitato per pochissimi metri grazie ai rimorchiatori.

||||
|||| ||||

I mostri del mare continuano a sbarcare nella città lagunare, nonostante che, dopo l'incidente del 2 giugno e l'indignazione di tutta Italia, i politici di ogni schieramento abbiano fatto promesse a riguardo.

Ci sarebbe da chiedersi come mai una nave da crociera di quelle dimensioni, nonostante il meteo avverso sia entrata nei canali della laguna? Niente ferma l'industria del turismo, anche a rischio di produrre ingentissimi danni alla città, agli abitanti e ai turisti stessi.

Il comitato No Grandi Navi ha subito commentato: "È passato a malapena un mese e di nuovo si sfiora l'incidente, ora basta! Già è una follia consentire il passaggio delle grandi navi in condizioni normali, permetterlo con questo tempo è da criminali! La Costa Deliziosa si è avvicinata pericolosamente alla riva dei Giardini prima di riuscire bruscamente a virare. La terza volta non ci sarà una banchina in cemento armato, né una correzione di rotta all'ultimo secondo: questi mostri devono stare fuori dalla laguna, subito!"

 

 

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);