Caso Alpi-Hrovatin: quali novità sul duplice omicidio in Somalia?

Stampa

Caso Alpi-Hrovatin: quali novità sul duplice omicidio in Somalia?

“Chi l’ha visto”, oltre porre l’accento sui depistaggi organizzati in 20 anni dall’Italia sulla duplice esecuzione, intervista a Londra Ahmed Ali Rage, detto “Jelle”, il presunto supertestimone – e presunto irreperibile, per la nostra “giustizia” – del processo per il duplice omicidio.

Secondo Jelle, “l’uomo oggi in carcere” condannato a scontare 26 anni (metà dei quali già scontati) nel penitenziario di Padova, Omar Hashi Hassan, “è innocente. La mia testimonianza al pm Iontacontro di lui? Una bugia. Mi hanno chiesto di mentire e l’ho fatto, in cambio mi hanno portato via dalla Somalia in guerra”.

Cosa c’è di nuovo, e cosa di non detto, sulla vicenda?

Il commento di Maurizio Torrealta, già esponente della bolognese Radio Alice, poi giornalista Rai e autore assieme ai genitori di Ilaria Alpi e a Mariangela Gritta Grainer del libro “Ilaria Alpi. L’esecuzione”, Kaos Edizioni.

Ascolta o scarica qui l’intervista a Maurizio Torrealta sul caso Alpi – Hrovatin.Ascolta o scarica qui l’intervista a Maurizio Torrealta sul caso Alpi – Hrovatin.

Dal sito di Radio Onda d'UrtoRadio Onda d'Urto

 

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons